Capodoglio spiaggiato a Cefalù: aveva lo stomaco pieno di plastica | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

L'ALLARME LANCIATO DA GREENPEACE

Capodoglio spiaggiato a Cefalù: aveva lo stomaco pieno di plastica | FOTO

di
19 Maggio 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Greenpeace ha diffuso le immagini di quanto è stato ritrovato nello stomaco del capodoglio spiaggiato due giorni fa a Cefalù (PA).

“Quello che è stato trovato due giorni fa sulla spiaggia di Cefalù era un giovane capodoglio di circa 7 anni. Come si può vedere dalle immagini che diffondiamo, nel suo stomaco è stata trovata molta plastica. Le indagini sono appena iniziate e non sappiamo ancora se sia morto per questo, ma non possiamo certo far finta che non stia succedendo nulla”, dice Giorgia Monti, responsabile campagna Mare di Greenpeace Italia.

“Sono ben cinque i capodogli spiaggiati negli ultimi cinque mesi sulle coste italiane – continua -. Nello stomaco della femmina gravida ritrovata a marzo in Sardegna sono stati trovati addirittura 22 kg di plastica. Il mare ci sta inviando un grido di allarme, un SOS disperato. Bisogna intervenire subito”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Lo Stretto di Messina è una discarica: scoperta shock del robot subacqueo | FOTO

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.