19 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.22
Palermo

grave pericolo all’incolumità pubblica

Carcasse d’auto e rifiuti speciali nel complesso monumentale, sequestrata l’ex agrumaria di Palermo | FOTO

11 Dicembre 2018
'
'
'

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Il Nucleo tutela patrimonio artistico della Polizia Municipale di Palermo ha sequestrato il complesso monumentale di via Messina Marine, un tempo sede di un’antica fabbrica di estrazione di succhi naturali da agrumi.

I controlli sono stati disposti  dal comandante Gabriele Marchese a tutela della sicurezza pubblica e dell’edificio sottoposto a vincolo della Soprintendenza per i beni culturali. Gli agenti, durante il sopralluogo eseguito nell’immobile di proprietà del demanio marittimo, hanno verificato il grave stato di abbandono del complesso, che a causa delle diverse lesioni strutturali costituisce un grave pericolo all’incolumità pubblica.

All’interno sono stati rinvenuti rifiuti speciali e diverse carcasse d’auto e nella parte posteriore cumuli di immondizia di ogni genere. All’esterno, gli antichi splendori sono stati rimpiazzati da una fitta vegetazione, sterpaglie e ancora rifiuti. L’area sequestrata è stata circoscritta per evitarne l’introduzione.

Il complesso monumentale, costruito nel 1915, sede di una fabbrica estrattiva di succhi d’agrumi, rappresentava, insieme agli edifici costruiti negli anni a cavallo tra il XIX e il XX secolo, il fulcro delle attività produttive della città in un’area scelta ad hoc poiché collegata alla città dal servizio pubblico della linea tranviaria.

 

LEGGI ANCHE:

La Palermo scomparsa rivive su Facebook. Le immagini che incantano il web

La Palermo di 105 anni fa, entusiasta per il tram. Ecco il video che spopola sui social [VIDEO e FOTOGALLERY]

Palermo, via Messina Marine nel degrado: “Comune non vanifichi recupero della Tavernetta del Tiro” | FOTO

 

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.