Carceri, Apprendi: "Situazione fuori controllo, lo Stato non dà risposte" :ilSicilia.it

dopo la rivolta a "Poggioreale"

Carceri, Apprendi: “Situazione fuori controllo, lo Stato non dà risposte”

di
17 Giugno 2019

“L’ultima rivolta, in ordine di tempo, nel carcere di Poggioreale è  l’ennesimo campanello d’allarme che ci giunge per la situazione carceraria in Italia”, a parlare è Pino Apprendi, presidente di Antigone Sicilia.

“I problemi sono tanti ed a nessuno di questi arriva risposta dallo Stato. Sanità, salute mentale, sovraffollamento,  mancanza di programmazione per il reinserimento nella società pene alternative al carcere, organici sottodimensionati della Polizia Penitenziaria”.

“Un capitolo a parte riguarda le figure  di funzionario giuridico pedagogico, psicologo, assistente sociale, figure ormai   ridotte a numeri da prefisso telefonico, in proporzione alla popolazione carceraria”.

“Nei prossimi giorni – conclude Apprendi – inizieremo un tour estivo  nelle carceri siciliane, con i componenti dell’Osservatorio Nazionale sulle carceri”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.