16 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.59
Palermo

Il bando scadrà il 12 settembre

Carenza di medici a Palermo: Villa Sofia-Cervello lancia un concorso

16 Agosto 2019

Grave carenza di medici in diverse Unità operative complesse e quindi la direzione strategica di Villa Sofia Cervello, a Palermo, lancia un’articolata selezione pubblica, aperta a dirigenti medici di varie branche.

Via libera al bando di concorso per titoli e colloquio per la formulazione di graduatorie per il conferimento di incarichi di dirigente medico a tempo determinato. Una procedura necessaria per assicurare livelli essenziali di assistenza, considerato che le vecchie graduatorie hanno esaurito la loro efficacia a seguito di una completa utilizzazione o anche perché non si è riuscito a reclutare personale dalle graduatorie di altre aziende.

I profili professionali richiesti riguardano la Cardiologia, la Cardiologia con competenza in emodinamica, Cardiologia con competenze specifiche in elettrofisiologia/elettrostimolazione, Ematologia a indirizzo oncologico e Pneumologia, oltre a una selezione pubblica per un incarico di dirigente medico con specializzazione di Medicina legale e delle assicurazioni per l’Unita’ operativa Affari generali.

Il bando è già stato pubblicato sul sito www.ospedaliriunitipalermo.it (CLICCA QUI). Scade il 12 settembre.

“Vi sono diverse Unità operative sotto organico che hanno segnalato notevoli difficoltà nel portare avanti la loro attività proprio per la carenza di dirigenti medici – sottolinea il direttore generale Walter Messina -. Ecco dunque il via a questa selezione che contiamo di esperire in tempi brevi, in attesa di definire l’iter che ci condurrà prima all’atto aziendale e poi alla nuova dotazione organica e al nuovo piano di fabbisogno del personale”.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.