Carini: il sindaco Monteleone interviene sui precari: "Chi parla di immobilismo lo fa per fini elettorali" :ilSicilia.it
Palermo

LA RISPOSTA AL CONSIGLIERE GALLINA

Carini: il sindaco Monteleone interviene sui precari: “Chi parla di immobilismo lo fa per fini elettorali”

di
25 Settembre 2019

Giuseppe Monteleone, sindaco di Carini, ha tenuto a rispondere a quanto dichiarato ieri dal consigliere comunale Giovanni Gallina, il quale aveva parlato apertamente di immobilismo da parte dell’amministrazione nel processo di stabilizzazione dei precari del comune.

Da mesi si lavora senza sosta per raggiungere l’obiettivo della stabilizzazione dei lavoratori contrattisti e per dotare il Comune di un bilancio che possa garantire un futuro sostenibile alla città di Carini che, vale la pena ricordarlo, abbiamo trovato al nostro insediamento con debiti per circa 50 milioni di euro. Ciò ha portato all’inevitabile dissesto finanziario“.

Questa amministrazione ha già esitato il rendiconto 2018 e a breve lo sottoporrà al Consiglio comunale per l’approvazione. Si sta nel frattempo giá adoperando per il bilancio consolidato e per il bilancio 2019. Pur con mille difficoltà questa Amministrazione, insieme agli uffici comunali é riuscita a predisporre ben quattro rendiconti e altrettanti bilanci nell’arco di pochi mesi“.

Ciò rappresenta una chiara inversione di tendenza rispetto al passato. Chi parla di “immobilismo” ignora questi fatti o li occulta per fini diversi. – sottolinea Monteleone – Il risanamento di un Ente pubblico non è cosa semplice per molte e fin troppo intuitive ragioni. Tuttavia, nonostante la carenza di personale, si è richiesto agli uffici un impegno ulteriore per raggiungere l’obiettivo del risanamento finanziario cui è strettamente connessa la stabilizzazione dei lavoratori contrattisti“.

L’ Amministrazione comunale sin dal suo insediamento si è posta l’obiettivo di rendere Carini un paese “normale”, ecosostenibile e moderno e per farlo è indispensabile rompere la gabbia del precariato e ridare diritti e dignità a coloro i quali quotidianamente consentono l’erogazione dei servizi ai cittadini. Spiace rilevare che ogni volta che ci si avvicina ad una scadenza elettorale, si colga l’occasione per strumentalizzare le legittime aspirazioni e preoccupazione dei lavoratori, al fine di rastrellare facili consensi, magari nella speranza che l’obiettivo fallisca davvero“.

“Il Sindaco Monteleone e la Giunta, lo si ribadisce, si sono posti l’obiettivo della stabilizzazione entro la fine dell’anno. L’amministrazione sta lavorando incessantemente per raggiungere l’obiettivo ambizioso da realizzare in tempi stretti con la profonda consapevolezza che Carini ha grandi risorse e infinite“, chiosa il primi cittadino di Carini.

Comune di Carini, precari rischiano il posto di lavoro. Gallina: “Amministrazione immobile”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.