Carini, siglato accordo per il "canone concordato": agevolazioni fiscali per proprietari e inquilini :ilSicilia.it
Palermo

lo dice Luca Tantino (DB)

Carini, siglato accordo per il “canone concordato”: agevolazioni fiscali per proprietari e inquilini

di
12 Giugno 2020

Un tavolo di concertazione voluto fortemente da Luca Tantino, del Direttivo regionale di Diventerà Bellissima, quello di oggi fra i rappresentanti dei proprietari di casa (nella persona dell’architetto Enrico Vivona dell’associazione Casa mia) e degli inquilini (nella persona della signora Antonella Troia dell’associazione Ania). L’incontro è culminato con la sottoscrizione di un accordo bilaterale per l’applicazione del canone concordato.

Cos’è il canone concordato? “Tra le diverse tipologie di contratto è quello a canone concordato il più conveniente dal punto di vista fiscale sia per l’inquilino che per il proprietario. Capire come funziona, quali sono i requisiti e cosa si intende per canone concordato è fondamentale per tutti i proprietari di immobili ma anche per chi cerca casa. Partiamo dal ricordare che ai contratti a canone concordato si applica, in specifici casi, la cedolare secca del 10%, il regime di tassazione sostitutivo Irpef che, per le altre tipologie di locazioni, è pari al 21%. La cedolare secca è soltanto una delle agevolazioni previste. Nel caso in cui il proprietario non scegliesse di aderire al regime opzionale della cedolare secca, è prevista la riduzione del 30% della base imponibile Irpef e, in ambedue i casi, le agevolazioni fiscali riguardano anche l’IMU e la TASI”.

Luca-Tantino DB
Luca Tantino

L’applicazione del canone concordato passa, tuttavia da due momenti opzionali (o l’uno, o l’altro): l’approvazione a maggioranza del Consiglio comunale, o la protocollazione dell’accordo che risulta più agile e snella.

La mediazione di Tantino è andata in questa seconda direzione, ragion per cui dalle prossime ore basterà un accordo vistato: “Al di là del ‘faremo’, del ‘diremo’, del ‘probabilmente avverrà’ vogliamo parlare al presente per restituire all’azione politica quella forza di proposizione e concerto con le parti sociali, economiche, produttive e con gli stessi cittadini”.

Da questa opportunità trarranno giovamento oltre a proprietari e inquilini, anche coloro che cercano casa, ma non solo.

“Anche se Carini non è sede universitaria, o di distaccamenti universitari – continua Tantino – i progetti Ri.med, importante polo di ricerca già in fase di attuazione e Ismett 2 (co-finanziato dalla Regione e dall’Università di Pittsburgh), ripreso dal Presidente Musumeci e che prevede 250 posti letto, saranno sicuramente Centri di studio, specializzazione e master  che porteranno nel territorio studenti universitari e specializzandi. Quindi anche per loro sarà più facile trovare casa a delle condizioni vantaggiose“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin