Caronte&Tourist, accordo con il fondo Basalt. Franza: "Salto di qualità internazionale"| Video servizio :ilSicilia.it

La conferenza stampa a Palazzo dei Normanni

Caronte&Tourist, accordo con il fondo Basalt. Franza: “Salto di qualità internazionale”| Video servizio

di
16 Gennaio 2019

 

Guarda il video in alto

Il fondo Basalt Infrastructure Partners rileva il 30% della compagnia di trasporto marittimo Caronte&Tourist ed entra con un valore di circa 130 milioni tra acquisizione di quote e aumento di capitale della eliosocietà, che oggi vale circa 400 milioni di euro. Nel cda della società entreranno a far parte tre componenti indicati dal fondo, John Hanna, principal di Basalt, Carlo Gallo e Fabrizio Vitiello.

Si tratta di un investimento a lungo termine, complessivamente  circa 300 milioni di euro nei prossimi cinque anni, di cui 60 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione siciliana per costruire le prime due navi. Ulteriori 240 milioni di euro di investimenti sempre destinati alla flotta, con ulteriori tre navi da destinare alle isole minori. E altri 20 milioni di euro per le navi esistenti.

L’accordo è stato presentato nella Sala Rossa di Palazzo dei Normanni. A illustrarne i termini gli amministratori delegati della Caronte&Tourist Vincenzo Franza e Calogero Flamiani e lo stesso Hanna. Presente anche il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci.

Da oggi Caronte&Tourist non è più solo una delle tante aziende locali – ha detto Franza –, ma adesso può legittimamente aspirare a ben altri obiettivi, che saranno non solo nell’interesse proprio ma anche dei territori in cui è nata e cresciuta e a beneficio anche delle parti sociali e dell’ambiente. Abbiamo trovato il partner che cercavamo in Basalt che nella persona di Jon Hanna e del suo team ha duramente lavorato per chiudere questa operazione“, ha dichiarato Franza.

L’altro amministratore delegato della società Calogero Flamiani ha illustrato i termini dell’accordo è intervenuto: “Il risultato di questo piano di investimenti impegnativo è che il nostro gruppo passerà da un fatturato del 2017 di 203 milioni di euro – ha affermato – a un fatturato di 224 milioni di euro con un incremento dell’undici per cento in questi cinque anni. Ma soprattutto migliorerà la sua redditività industriale, significa risorse da destinare agli investimenti e a remunerare il capitale. La redditività industriale passerà da un 23 per cento sul fatturato al 35 per cento del fatturato, quindi una grossa sfida impegnativa per tutti noi che siamo fortemente coinvolti“.

Per il Presidente della Regione Nello Musumeci: “Questo accordo è importante – ha affermato – perché si caratterizza come elemento di attrazione per i grandi investimenti e alimenta fiducia e speranza negli imprenditori coraggiosi, arditi ma anche lungimiranti. La seconda ragione è che si consolida un gruppo imprenditoriale altamente specializzato nei trasporti marittimi. Sono convinto che questo nuovo innesto con un fondo internazionale di grande prestigio, come Basalt, possa consentire un ammodernamento della flotta e quindi far accrescere la efficienza del trasporto marittimo tra la Sicilia e le isole minori“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per