Casa del Cinema a Taormina: il 13 settembre TaoArte inaugura una sala per i film :ilSicilia.it
Messina

Si inizia con film rari e inediti girati nella Perla

Casa del Cinema a Taormina: il 13 settembre TaoArte inaugura una sala per i film

4 Settembre 2019

La Fondazione Taormina Arte Sicilia, dopo gli eventi estivi al Teatro Antico con punte di eccellenza (Andrea Bocelli e Monica Guerritore su tutti), prosegue con l’attività autunnale e invernale, quella più cara alla città di Taormina e più desiderata dai residenti e dai turisti, con l’apertura – il prossimo 13 settembre alla Casa del Cinema – di una saletta che ospiterà permanentemente una programmazione cinematografica.

Si inizia con film rari e inediti, girati a Taormina. Fotogrammi unici non solo di personaggi noti ma anche di scorci simbolo della città: il Teatro Antico, il fascino e il lusso del San Domenico, il suggestivo Corso Umberto, i tanti vicoli, la Villa Comunale, la Stazione ferroviaria, l’Isola Bella, il Capo Taormina e l’imponenza dell’Etna. Ad inaugurare il nuovo spazio culturale un film tedesco, inedito in Italia, di Hans Deppe Gitarren klingen leise durch die Nacht (1959), in versione originale con i sottotitoli italiani appositamente realizzatati. Un film romantico e musicale che ha come protagonisti Fred Bertelmann, Margit Nünke and Vivi Bach. La trama è semplice: Fred Wiener, noto cantante austriaco, viaggia da solo in Sicilia e vive in una piccola villa a Taormina. La proprietaria è una bellissima siciliana di nome Marina. Durante una festa, i due cantano e ballano insieme e si scoprono perdutamente innamorati ma Fred, prima di partire, ha annunciato a Vienna il suo matrimonio con la ballerina Ninon Lorraine.

La programmazione proseguirà fino a metà novembre con numerose altre chicche, tra le quali L’immagine meravigliosa (1951) di Richard Brooks ma anche il più noto L’avventura (1960) di Michelangelo Antonioni. Alla inaugurazione, che rappresenta una importante svolta nella vita culturale di Taormina, saranno presenti l’assessore Regionale al Turismo, Sport, Spettacolo Manlio Messina, il sindaco di Taormina Mario Bolognari e il commissario straordinario della Fondazione TaoArte Sicilia, Pietro Di Miceli.

Intanto, visto il notevole apprezzamento e i numerosi visitatori, la mostra “Le Stelle di Taormina” è prorogata fino al 6 gennaio 2020, sempre presso la Casa del Cinema. L’esposizione – curata da Ninni Panzera – propone, attraverso materiali rigorosamente originali, una visuale molto particolare di Taormina, quella dei set dei 46 film che hanno “scelto” la Perla dello Ionio come loro straordinaria location e di cui cittadini e turisti ne potranno godere anche le immagini grazie alla prossima programmazione cinematografica.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.