18 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.17
Agrigento

Nel 2016 ha ricevuto il titolo di "Borgo più bello d'Italia"

“Case a 1 euro”: Sambuca di Sicilia punta al recupero del centro storico | VIDEO SERVIZIO

11 Aprile 2018

Case in vendita a 1 euro, questa l’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Sambuca di Sicilia, paesino della provincia di Agrigento, che ha vinto il titolo di “Borgo più bello d’Italia” nel 2016. Il Comune, abitato da circa 6 mila abitanti ricade all’interno della “Valle del Belìce”. Una delle aree interessate alla vendita degli immobili è il quartiere arabo chiamato in gergo Setti Vaneddi, in quanto si articola in sette strette vie, Inoltre, si tratta del migliore impianto islamico conservato in Sicilia.

sindaco sambuca di siciliaLo scopo dell’iniziativa è quello di “coniugare il recupero del patrimonio urbanistico e architettonico del centro belicino con il rilancio del turismo“, spiega il sindaco di Sambuca di Sicilia Leonardo Ciaccio.

L’Amministrazione comunale ha deliberato la vendita di 17 unità edilizie, con l’impegno a ristrutturarle entro tre anni. “Si tratta di immobili – continua il Sindaco – ubicati nel centro storico e nel caratteristico quartiere arabo dei sette vicoli, che verranno messi, dunque, all’asta, la cui base di partenza sarà appunto un euro“.

assessore regionale al turismoNegli ultimi cinque anni, Sambuca di Sicilia, ha già visto l’acquisto di diverse case del centro storico da parte di cittadini italiani e stranieri, questo per la nostra Sicilia è un bellissimo e importante risultato“, afferma l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo – e inziatitive come questa non fanno altro che valorizzare, agli occhi del mondo, le nostre bellezze territoriali“.

 

 

GUARDA IL VIDEO SERVIZIO IN ALTO

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Effetto e Conseguenza

La gente si lascia trascinare nelle polemiche guardando l’effetto che si ha davanti agli occhi e non le cause che lo hanno prodotto, ossia le conseguenze che ci hanno portato a ciò. Penso al caso del campo nomadi...