Caso Alitalia, il sindaco di Cinisi: "Prezzi folli da anni. Che fine hanno fatto le tariffe sociali?" :ilSicilia.it
Palermo

"Risposte da Cancelleri e Musumeci"

Caso Alitalia, il sindaco di Cinisi: “Prezzi folli da anni. Che fine hanno fatto le tariffe sociali?”

di
11 Giugno 2020

Le proteste mediatiche sono il fallimento della politica, un’abdicazione al proprio compito di trovare soluzioni. Anche questa volta sul trasporto aereo in Sicilia si sta perdendo un’occasione”. Lo afferma Giangiacomo Palazzolo, sindaco di Cinisi e membro del Comitato promotore nazionale di Azione, annunciando anche la sua assenza alla seduta congiunta del governo regionale e dell’Ufficio di presidenza dell’Anci Sicilia fissata per oggi alle 11,30 all’aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo.

Il sindaco di Cinisi, comune dove sorge lo scalo della Sicilia occidentale, spiega così la sua assenza alla protesta di oggi: Sono anni che Alitalia ha prezzi folli sulle tratte da e per la Sicilia, la pandemia ha solo aggravato il problema mettendo fuori gioco le compagnie low cost e in tutto questo tempo non si è fatto nulla per affrontare la questione: solo diluvi di comunicati stampa pieni di indignazione o di promesse e un surreale dibattito sul ponte sullo Stretto.

Giacomo Palazzolo, sindaco di Cinisi
Giacomo Palazzolo, sindaco di Cinisi

Non mi interessa protestare – continua l’esponente di Azione – io voglio solo sapere dal viceministro Cancelleri e dal presidente Musumeci che fine hanno fatto le tariffe sociali, la continuità territoriale, la compagnia aerea siciliana. Dove sono tutte le soluzioni sbandierate nel tempo? L’amara verità è che la pandemia da Covid-19 ha definitivamente mostrato l’assenza di soluzioni reali su un trasporto aereo accessibile a tutti e ora siamo nuovamente punto e a capo con una stagione turistica alle porte già compromessa che rischia di soccombere definitivamente per l’inerzia e la mancanza di strategia di chi ci governa”.

“Non voglio però passare per un bastian contrario e allora lancio una proposta: governo nazionale e regionale si ritrovino all’aeroporto per discutere un piano comune, Cancelleri, Musumeci e gli altri attori istituzionali si confrontino e trovino una soluzione seria che non sia l’eterno ponte sullo Stretto” conclude Palazzolo.

 

ALITALIA: MUSUMECI “RISCHIA DI APPARIRE COME UNA COMPAGNIA DI PIRATI”

“Se siamo soddisfatti del raddoppio dei voli di Alitalia? No, possiamo dire che è servito annunciare una protesta ma questa e’ una cancrena che la Sicilia subisce ormai da tempo da questa compagnia di bandiera che rischia di apparire come una compagnia di pirati“.

Lo ha dichiarato Nello Musumeci, presidente della Regione siciliana, in collegamento con ‘Centocitta” in onda su Rai Radio 1.

“L’Alitalia quando c’è tempesta ricorre subito con i mezzi spiccioli e dice ‘aumentiamo il numero di corse’, non dicendo che un cittadino siciliano paga 500-600 euro per andare a Milano o Roma. Un cittadino siciliano non va a Roma per fare shopping, ci va per problemi di salute o lavoro. Per un’isola il trasporto aereo non è un capriccio. Riteniamo che la compagnia di bandiera debba imporre dei prezzi inchiodati, un prezzo ragionevole può essere 100-150 euro – ha aggiunto Musumeci -. Non c’è una trattativa, abbiamo chiesto un incontro con il ministro dei Trasporti martedì mattina”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Alitalia lascia Trapani, ma potenzia i collegamenti della Sicilia con Roma e Milano

Alitalia, Musumeci: “Irresponsabile tagliare i voli per la Sicilia”

Ponte sullo Stretto, Musumeci: “Se ne parla da 135 anni. In altri Paesi sarebbe già stato realizzato”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.