Caso Antoci, i pm contro l'Antimafia: "Nessuna ombra, indagini regolari" :ilSicilia.it
Palermo

Cavallo contro la relazione della Commissione Regionale

Caso Antoci, i pm contro l’Antimafia: “Nessuna ombra, indagini regolari”

di
15 Ottobre 2019

Per quanto riguarda l’inchiesta del caso Antoci ribadisco con forza avendo partecipato alle indagini, la loro assoluta correttezza e non sono d’accordo con le censure avanzate dalla Commissione regionale Antimafia. Non posso entrare nello specifico su questo aspetto perché non appartengo alla procura di Messina ma sono il capo della procura di Patti, dovrà essere il procuratore di Messina ad intervenire“. Lo ha detto stamani il procuratore di Patti, Angelo Cavallo, a margine della conferenza stampa a Messina per l’arresto di due rapinatori a Brolo, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla relazione dell’Antimafia regionale sul fallito attentato all’ex presidente del parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci la notte tra il 17 e il 18 maggio 2016, e sulla morte dei poliziotti del commissariato di polizia di Sant’Agata di Militello Tiziano Granata e Rino Todaro, deceduti dopo l’attentato ma per cause finora definite naturali. Granata era giunto sul luogo dell’agguato poco dopo col vicequestore Daniele Manganaro, mentre Todaro s’interessò all’inchiesta come investigatore.

Fava
Claudio Fava

Ho letto in moltissimi giornali – ha aggiunto – che la commissione regionale antimafia, presieduta dall’onorevole Claudio Fava avrebbe auspicato la riapertura delle indagini per la morte dell’assistente capo Tiziano Granata. Ma ho letto la relazione e questo non viene detto, quindi smentisco questo dato. La commissione invece ha detto che considera la vicenda chiusa. La commissione regionale dice invece che l’autorità giudiziaria per quanto riguarda la morte di Tiziano Granata e di Rino Todaro ha fornito le risposte dovute“.

I consulenti della commissione regionale antimafia – ha detto Cavallo – hanno escluso il collegamento tra queste morti e l’attentato Antoci e hanno confermato che entrambi i fatti, nonostante la coincidenza della loro morte sia inquietante, siano dovuti a eventi naturali. Vengono riportate nella relazione della commissione anche mie parole quando parlando di Granata ho detto sono pronto a riaprire le indagini in presenza di spunti seri, che però allo stato non ci sono“.

 

 

LEGGI ANCHE:

Attentato ad Antoci? “Tracce di mafia in questa vicenda non ce ne sono” | VIDEO INTERVISTA

Caso Antoci e morti misteriose dei poliziotti. Testimonianze choc all’Antimafia

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.