Caso Antoci, i pm contro l'Antimafia: "Nessuna ombra, indagini regolari" :ilSicilia.it
Palermo

Cavallo contro la relazione della Commissione Regionale

Caso Antoci, i pm contro l’Antimafia: “Nessuna ombra, indagini regolari”

di
15 Ottobre 2019

Per quanto riguarda l’inchiesta del caso Antoci ribadisco con forza avendo partecipato alle indagini, la loro assoluta correttezza e non sono d’accordo con le censure avanzate dalla Commissione regionale Antimafia. Non posso entrare nello specifico su questo aspetto perché non appartengo alla procura di Messina ma sono il capo della procura di Patti, dovrà essere il procuratore di Messina ad intervenire“. Lo ha detto stamani il procuratore di Patti, Angelo Cavallo, a margine della conferenza stampa a Messina per l’arresto di due rapinatori a Brolo, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla relazione dell’Antimafia regionale sul fallito attentato all’ex presidente del parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci la notte tra il 17 e il 18 maggio 2016, e sulla morte dei poliziotti del commissariato di polizia di Sant’Agata di Militello Tiziano Granata e Rino Todaro, deceduti dopo l’attentato ma per cause finora definite naturali. Granata era giunto sul luogo dell’agguato poco dopo col vicequestore Daniele Manganaro, mentre Todaro s’interessò all’inchiesta come investigatore.

Fava
Claudio Fava

Ho letto in moltissimi giornali – ha aggiunto – che la commissione regionale antimafia, presieduta dall’onorevole Claudio Fava avrebbe auspicato la riapertura delle indagini per la morte dell’assistente capo Tiziano Granata. Ma ho letto la relazione e questo non viene detto, quindi smentisco questo dato. La commissione invece ha detto che considera la vicenda chiusa. La commissione regionale dice invece che l’autorità giudiziaria per quanto riguarda la morte di Tiziano Granata e di Rino Todaro ha fornito le risposte dovute“.

I consulenti della commissione regionale antimafia – ha detto Cavallo – hanno escluso il collegamento tra queste morti e l’attentato Antoci e hanno confermato che entrambi i fatti, nonostante la coincidenza della loro morte sia inquietante, siano dovuti a eventi naturali. Vengono riportate nella relazione della commissione anche mie parole quando parlando di Granata ho detto sono pronto a riaprire le indagini in presenza di spunti seri, che però allo stato non ci sono“.

 

 

LEGGI ANCHE:

Attentato ad Antoci? “Tracce di mafia in questa vicenda non ce ne sono” | VIDEO INTERVISTA

Caso Antoci e morti misteriose dei poliziotti. Testimonianze choc all’Antimafia

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti