Caso di legionella nel Nisseno, donna finisce in rianimazione :ilSicilia.it
Caltanissetta

SUCCEDE A MUSSOMELI

Caso di legionella nel Nisseno, donna finisce in rianimazione

di
9 Settembre 2020

Un caso di legionella è stato registrato a Mussomeli dove domenica mattina una donna di 62 anni è arrivata in ospedale con febbre e gravi sintomi respiratori.

La paziente è stata sottoposta a test rapido del tampone, effettuato al Sant’Elia di Caltanissetta, che ha dato esito positivo per la legionella.

LA DONNA È IN RIANIMAZIONE

La donna, visto il quadro critico, è stata intubata e trasferita in elisoccorso al reparto di Rianimazione dell’ospedale di Castelvetrano.

Il primario di Malattie Infettive dell’ospedale Sant’Elia Giovanni Mazzola dice: “La legionella può dare una forma di polmonite interstiziale bilaterale in maniera simile al Covid-19. E’ consigliabile dunque eseguire la ricerca del coronavirus nel liquido di lavaggio bronchiale“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.