Caso "Sea Watch", interrogazione della Lega: "L'Ue chiarisca se Tunisia è porto sicuro" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

A chiederlo anche la deputata Annalisa Tardino

Caso “Sea Watch”, interrogazione della Lega: “L’Ue chiarisca se Tunisia è porto sicuro”

di
9 Luglio 2019

Presentata la prima interrogazione scritta a firma Lega dagli europarlamentari Marco Zanni, Marco Campomenosi e Annalisa Tardino, volta a richiedere alla Commissione Europea una presa di posizione ufficiale delle Istituzioni Europee in grado di chiarire se la Tunisia vada considerata un porto sicuro.

Come noto, a seguito del caso della nave «Sea Watch 3», il Giudice per le indagini preliminari incaricato del fascicolo ha ritenuto di non convalidare l’arresto della comandante Carola Rackete, poiché la ‘Tunisia non poteva considerarsi un luogo che fornisse le garanzie fondamentali ai naufraghi’.

“L’interpretazione del Gip desta qualche perplessità, commenta Marco Campomenosi, capodelegazione della Lega al Parlamento Europeo, poiché la Tunisia oltre a rispettare tutti i criteri stabiliti dalle norme UE per essere definita un paese sicuro ha già, negli scorsi anni, riconosciuto un buon numero domande di asilo. Il paese, prosegue Campomenosi gode di buona reputazione da parte dell’Alto Commissariato delle Nazioni Uniti per i Rifugiati (UNHCR)”.

“Il nostro intervento- commenta Annalisa Tardino, membro titolare della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (LIBE) del Parlamento europeo- è teso a chiarire se la Tunisia è un paese legittimato ad accogliere eventuali naufraghi soccorsi da organizzazioni private in acque internazionali o meno, ed ottenere una delucidazione in vista del lavoro legislativo che ci attende in questa legislatura”.

Dello stesso avviso il presidente leghista di Identità e Democrazia, Marco Zanni, che commenta: “La condizione della Tunisia viene strumentalizzata ogni giorno dalle Ong che si ostinano a fare rotta nei porti italiani violando le leggi del nostro governo. Non possiamo più lasciare la definizione di “porto sicuro” nelle mani dei soccorritori in mare o delle Procure”. “Con questa interrogazione – conclude Zanni – chiediamo a Bruxelles di mettere fine alla estemporaneità di certi giudizi per avere finalmente un quadro chiaro e incontrovertibile sullo status della Tunisia”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin