Cassa integrazione, Confcooperative Sicilia: "Risposte ai lavoratori colpiti dalla crisi" :ilSicilia.it
Palermo

Sottoscritto accordo per le linee guida

Cassa integrazione, Confcooperative Sicilia: “Risposte ai lavoratori colpiti dalla crisi”

di
26 Marzo 2020

È stato sottoscritto stamani, 26 marzo 2020, l’accordo che definisce le linee guida per la concessione della Cassa Integrazione Generale in Deroga nella Regione Siciliana, in risposta all’emergenza Covid-19.

“Ringraziamo l’Assessore regionale al Lavoro e alle Politiche Sociali Antonio Scavone, il Direttore Giovanni Vindigni, le rappresentanze sindacali per l’impegno di queste ore – dice il presidente di Confcooperative Sicilia Gaetano ManciniL’accordo raggiunto punta a dare nei tempi più rapidi possibile, ai sensi dell’art. 22 del D.L. n. 18 del 17 marzo 2020, una risposta concreta ai lavoratori colpiti dalla crisi ingenerata dall’epidemia da Covid-19, permettendo di accedere al sostegno economico previsto da parte dell’INPS. Siamo soddisfatti del risultato raggiunto, e del fatto che nessuna categoria sia stata dimenticata”.

Attraverso questo strumento – prosegue il presidentele cooperative, comprese quelle con meno di cinque dipendenti e appartenenti ai diversi settori merceologici dall’agricoltura alla pesca, dal sociale alla cultura, dal turismo allo sport potranno accedere alla CIGD per dare respiro ai propri soci-lavoratori. Speriamo che anche a livello europeo possano arrivare presto degli interventi corposi e innovativi, iniettando liquidità in un sistema che era già sofferente prima dell’insorgere della crisi e che necessita di misure poderose per poter ripartire“.

Confcooperative Sicilia è al lavoro per assistere le cooperative associate in maniera globale – conclude Mancini – non soltanto dal punto di vista del costo del lavoro ma anche sui versanti del credito, delle scadenze esattoriali, delle diverse criticità generate dalla presente situazione”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.