Castelbuono, l'Ypsigrock premiato a Sanremo quale "miglior festival italiano 2018" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Grande riconoscimento nella "Città dei fiori"

Castelbuono, l’Ypsigrock premiato a Sanremo quale “miglior festival italiano 2018”

di
9 Febbraio 2019

Il festival musicale Ypsigrock, nato e cresciuto a Castelbuono, all’ombra del castello dei Ventimiglia, oggi culla dell’indie mondiale, continua a far parlare di sé.

Recentissimo, infatti, il riconoscimento quale miglior Festival italiano per il 2018 nell’ambito dei “Premi Mei Top Indie 2018”, ritirato dai fondatori Vincenzo Barreca e Gianfranco Raimondo e dalla brand director e responsabile della comunicazione Marcella Campo. La consegna è avvenuta a Sanremo, in occasione del festival popolare più famoso d’Italia.

I premi del Meeting degli Indipendenti, con base a Faenza, sono organizzati insieme al Forum del giornalismo musicale. La classifica di gradimento è stilata ogni anno ed è divisa per categorie: singolo, video, disco, club (si è aggiudicato il riconoscimento “Circolo Magnolia”), etichetta discografica (premiata la 42Records), contest (“Voci Per la Libertà”), booking (“Locusta Booking”), live e, appunto, festival. Tra gli artisti premiati anche Calcutta, Evergreen e The Zen Circus per il loro live, in gara a Sanremo proprio in queste sere con “L’amore è una dittatura” tra elmetti nazi e bandiere smile sul palco dell’Ariston.

Vincenzo Barreca, Gianfranco Raimondo, Marcella Campo

«Siamo felici per noi, per la nostra terra e – dichiarano Barreca, Raimondo e Campo – per il mondo che rappresentiamo. Abbiamo iniziato questa esperienza negli anni Novanta in un contesto fortemente difficile se non ostile sotto ogni aspetto» mentre adesso, aggiungono i tre «questo riconoscimento ad Ypsigrock e ad altre realtà nazionali di spessore del mondo indie è il segno della bontà della nostra scelta di insistere su un prodotto culturalmente valido destinato finalmente ad essere apprezzato da un pubblico sempre più vasto e trasversale».

L’appuntamento nel cuore delle Madonie, per l’edizione 2019, è per l’8-11 agosto. A fare da sfondo per manifesti e immagini, l’arte della sudcoreana Adehla Lee, che vive a New York. «Lo stile creativo dell’artista sudcoreana – dicono gli organizzatori – si ispira allo sciamanismo tradizionale coreano e alla cultura pop americana». Per l’artista, infatti, «l’illustrazione per Ypsigrock racconta la passione piena di energia luminosa sprigionata da questo evento. Ci tenevo a mettere al centro le persone che vi partecipano, che non solo amano la musica, ma sono capaci di farlo in un contesto amichevole, quasi familiare, creando così un’esperienza festosa di vera condivisione».

Sul palco, per l’unica data in Italia, i “National” la band indie-alternative rock americana guidata da Matt Berninger.

L’Ypsigrock è l’esempio di come poter fare cultura nei piccoli borghi siciliani; e con essa turismo, economia, circolarità. La scorsa edizione confermate le decine di migliaia di presenze provenienti dall’Italia e dall’estero.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.