Catania: a ritmo serrato i lavori per la metropolitana, sopralluogo di Falcone e Pogliese :ilSicilia.it
Catania

CONSEGNA NEL 2020

Catania: a ritmo serrato i lavori per la metropolitana, sopralluogo di Falcone e Pogliese

di
16 Settembre 2019

Proseguono a ritmo battente gli scavi per la metropolitana di Catania, i cui lavori dovrebbero terminare nel 2020. E’ stato effettuato un sopralluogo sullo stato dei cantieri, a cui erano presenti l’assessore alle infrastrutture della Regione Siciliana Marco Falcone, il sindaco di Catania Salvo Pogliese e l’assessore ai lavori pubblici del capoluogo etneo, Pippo Arcidiacono.

Marco Falcone, Salvo Pogliese, Pippo ArcidiaconoMolto soddisfatto l‘assessore Marco Falcone, che annuncia che i lavori sono a buon punto: “Siamo scesi oggi nei nuovi tunnel della metro di Catania. Da quando abbiamo ripreso i lavori, il cantiere procede a pieno ritmo. Abbiamo constatato 700 metri di scavo già compiuto verso Piazza Palestro. Nel 2020 completeremo l’opera. Subito dopo visita alla stazione Cibali. Entro dicembre si completano le opere, poi, a febbraio 2020, la consegna alla città“.

Sulla stessa linea si pone il sindaco di Catania Salvo Pogliese, il quale rimarca il lavoro congiunto fra comune di Catania e Regione Siciliana: “Con Marco Falcone, Pippo Arcidiacono e l’ingegnere Fiore della Fce, ed Elio Tagliaferro, abbiamo fatto un sopralluogo nel cantiere della Metro che collegherà piazza Stesicoro con l’aeroporto. I lavori procedono spediti verso piazza Palestro, nel 2020 verrà consegnata la stazione Cibali. Una ottima notizia per Catania. Andiamo avanti!“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.