Catania: a ritmo serrato i lavori per la metropolitana, sopralluogo di Falcone e Pogliese :ilSicilia.it
Catania

CONSEGNA NEL 2020

Catania: a ritmo serrato i lavori per la metropolitana, sopralluogo di Falcone e Pogliese

16 Settembre 2019

Proseguono a ritmo battente gli scavi per la metropolitana di Catania, i cui lavori dovrebbero terminare nel 2020. E’ stato effettuato un sopralluogo sullo stato dei cantieri, a cui erano presenti l’assessore alle infrastrutture della Regione Siciliana Marco Falcone, il sindaco di Catania Salvo Pogliese e l’assessore ai lavori pubblici del capoluogo etneo, Pippo Arcidiacono.

Marco Falcone, Salvo Pogliese, Pippo ArcidiaconoMolto soddisfatto l‘assessore Marco Falcone, che annuncia che i lavori sono a buon punto: “Siamo scesi oggi nei nuovi tunnel della metro di Catania. Da quando abbiamo ripreso i lavori, il cantiere procede a pieno ritmo. Abbiamo constatato 700 metri di scavo già compiuto verso Piazza Palestro. Nel 2020 completeremo l’opera. Subito dopo visita alla stazione Cibali. Entro dicembre si completano le opere, poi, a febbraio 2020, la consegna alla città“.

Sulla stessa linea si pone il sindaco di Catania Salvo Pogliese, il quale rimarca il lavoro congiunto fra comune di Catania e Regione Siciliana: “Con Marco Falcone, Pippo Arcidiacono e l’ingegnere Fiore della Fce, ed Elio Tagliaferro, abbiamo fatto un sopralluogo nel cantiere della Metro che collegherà piazza Stesicoro con l’aeroporto. I lavori procedono spediti verso piazza Palestro, nel 2020 verrà consegnata la stazione Cibali. Una ottima notizia per Catania. Andiamo avanti!“.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.