"Catania aiuta Catania", il sindaco Pogliese consegna i primi pacchi spesa | FOTO :ilSicilia.it
Catania

I PRODOTTI UTILIZZATI SONO PER l'80% DI ORIGINE SICILIANA

“Catania aiuta Catania”, il sindaco Pogliese consegna i primi pacchi spesa | FOTO

di
3 Aprile 2020
Il sindaco Salvo Pogliese consegna i primi pacchi spesa
Il sindaco Salvo Pogliese consegna i primi pacchi spesa
Il sindaco Salvo Pogliese consegna i primi pacchi spesa

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Il sindaco di Catania Salvo Pogliese ha consegnato i primi aiuti alimentari alle famiglie bisognose del proprio territorio, nell’ambito dell’iniziativa “Catania aiuta Catania“.

Gli aiuti riguardano la consegna di generi alimentari di prima necessità, grazie ai fondi raccolti alla campagna di crowdfunding promossa dal primo cittadino etneo.

I primi quattrocento pacchi, forniti dal gruppo Arena/Decò, sono stati caricati su una quindicina di autovetture che partendo dal piazzale della sede comunale della protezione civile si sono diretti direttamente nelle abitazioni dei bisognosi, appena due giorni dopo la richiesta.

Oltre al personale della Protezione Civile, sono coinvolti nella rete di distribuzione anche i volontari di Croce Rossa Italiana, Fondazione Ebbene-Mosaico, C’era domani Librino, Comunità di Sant’Egidio, Gruppo Volontari Italia, cooperativa Solidarietà che passione, Associazione Sacro Cuore Onlus, Centro Culturale Cristiano ETS, Cooperativa Prospettiva.

All’avvio delle consegne ha presenziato il sindaco Salvo Pogliese, con il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione, gli assessori Alessandro Porto e Sergio Parisi e il capo di gabinetto Giuseppe Ferraro, che è anche direttore della protezione civile comunale.

“Abbiamo rotto ogni indugio e superato ogni passaggio burocratico – ha spiegato il sindaco Pogliese – utilizzando i fondi della raccolta <<Catania aiuta Catania>> che i catanesi stanno sostenendo con grande cuore e passione. I cittadini bisognosi e le loro famiglie non potevano aspettare ancora e noi ci siamo mossi per venire incontro ai più urgenti bisogni consegnando a domicilio i generi alimentari di prima necessità”.

Peraltro abbiamo utilizzato per l’80 per cento prodotti siciliani per favorire le nostre imprese che sono in grande crisi. Ovviamente – ha aggiunto il sindaco – siamo già al lavoro in maniera serrata per impiegare i fondi nazionali e regionali con una card che verrà distribuita ai cittadini nei prossimi giorni. Intanto, il grande cuore dei catanesi ci permette di aiutare rapidamente questi nostri concittadini bisognosi, che con questo piccolo gesto avvertono la vicinanza della città e di tutte le istituzioni per fronteggiare l’emergenza del coronavirus”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

Il Lupo perde il pelo ma non il vizio

Dov’è finito quel Giuseppe Lupo che da segretario provinciale della Cisl di Palermo, con pacatezza, riusciva a districarsi tra le vertenze più scabrose al tempo in cui rivestiva questo prestigioso incarico?
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.