Catania: amministratori della Lega devolvono stipendio per donare mascherine alle forze dell'ordine :ilSicilia.it
Catania

è successo oggi 9 aprile

Catania: amministratori della Lega devolvono stipendio per donare mascherine alle forze dell’ordine

9 Aprile 2020

A Catania, due amministratori locali della Lega hanno utilizzato parte dell’indennità di funzione per acquistare duemila mascherine poi donate al personale delle forze dell’ordine.

Si tratta dell’assessore alla Sicurezza del Comune di Catania Fabio Cantarella e del consigliere del II Municipio Davide Marraffino, quest’ultimo, per sostenere l’iniziativa, ha interamente devoluto tutte le indennità percepite sino ad oggi.

Una iniziativa, quella di Davide Marraffino e Fabio Cantarella, messa a punto con il senatore Stefano Candiani, già sottosegretario all’Interno del precedente governo e segretario della Lega in Sicilia.

I dispositivi di protezione individuale sono stati offerti a tutte le forze dell’ordine. Per la Polizia di Stato la consegna è avvenuta nelle mani dei rappresentanti del SAP, Giuseppe Coco e Antonio Basile, mentre per i Vigili del Fuoco, il comandante Giuseppe Verme, assieme all’ufficiale Antonio Retto, ha tenuto a ricevere in prima persona la consegna degli importanti strumenti e ringraziare la Lega Salvini Premier Sicilia, con in testa il segretario Stefano Candiani, il commissario provinciale della Lega Anastasio Carrà e quello comunale Alessandro Lipera.

“Sentivamo il dovere – hanno commentato Davide Marraffino e Fabio Cantarella – di stare vicino a queste donne e uomini che ogni giorno corrono dei rischi per garantire la sicurezza di tutti noi. Persone che non stanno soltanto facendo rispettare le leggi in un momento tra i più delicati come questo, ma che ogni giorno si distinguono in atti di generosità aiutando anziani e malati in difficoltà perché rimasti ad affrontare l’emergenza da soli in casa. Meritano questo nostra attenzione”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.