Catania, evade dai domiciliari per comprare arancine: arrestato pregiudicato :ilSicilia.it
Catania

IL FATTO

Catania, evade dai domiciliari per comprare arancine: arrestato pregiudicato

di
3 Agosto 2021

I Carabinieri della Stazione di Catania Ognina hanno arrestato nella flagranza un pregiudicato catanese di 34 anni, poiché ritenuto responsabile del reato di evasione.

Può un pomeriggio di libertà valere le manette ai polsi e l’eventuale trasferimento dai domiciliari al carcere?

E quello che deve aver pensato l’uomo, prima di decidere che era meglio godersi il presente senza pensare al futuro.

Difatti, già gravato dagli arresti domiciliari nella sua abitazione di viale Jonio con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico a seguito di una rapina commessa il 18 maggio 2018 ai danni di una gioielleria di Arezzo, fruiva per presunti motivi di salute di permessi per recarsi autonomamente presso il suo dentista di fiducia.

La prassi, in particolare, imponeva all’interessato di dover avvisare la Stazione dei Carabinieri di Catania Ognina dell’imminente uscita dall’abitazione, al fine di disabilitare il sistema d’allarme del braccialetto.

Ma, stranamente, all’orecchio dei militari era giunta voce che il detenuto utilizzasse per ben altre finalità la propria “libera uscita” e, pertanto, all’ennesima fruizione lo hanno aspettato fuori dallo studio dell’odontoiatra.

Effettivamente l’attesa dei Carabinieri ed anche dello stesso medico era andata a vuoto talché il professionista, poi sentito da quest’ultimi, ha loro riferito che l’interessato non si era mai presentato anche ai precedenti appuntamenti.

Ovvia la decisione dei militari di aspettare pazientemente il rientro del medesimo nella sua abitazione, con conseguente malcelata sorpresa di quest’ultimo nel constatare così tanto sgradito interesse alla sua persona.

A ciò, tra l’altro, va ad aggiungersi il fatto che quest’ultimo stava già pregustando gli arancini che trasportava in un vassoio a coronamento di un pomeriggio di “evasione” dalla monotonia.

In attesa della direttissima il 34enne è stato ricollocato agli arresti domiciliari.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin