Catania, il caso del parcheggio Due Obelischi: risarcita moglie dell'ex sindaco Bianco :ilSicilia.it
Catania

ad annunciarlo Manlio Messina

Catania, il caso del parcheggio Due Obelischi: risarcita moglie dell’ex sindaco Bianco

di
5 Agosto 2022

 

Con il pagamento della somma complessiva di 3,4 milioni di euro alla signora Antonietta Zeno, già moglie dell’ex sindaco Bianco, quale risarcimento per l’esproprio dei terreni di sua proprietà dove è sorto il parcheggio Due Obelischi, si è chiusa una delle pagine più oscure del Comune di Catania. Lo dichiara in una nota l’esponente di Fratelli di Italia, Manlio Messina.

Una vicenda cominciata nel giugno del 1989, cioè 33 anni fa, quando l’allora sindaco Enzo Bianco, a capo della Giunta, fece adottare dall’esecutivo di palazzo degli Elefanti il piano parcheggi della città. Uno dei quali individuato proprio in aree di proprietà della futura moglie, in una zona contigua tra il comune di Catania e quello di Sant’Agata Li Battiati. Il provvedimento venne attuato, però, undici anni dopo, cioè subito dopo le dimissioni dello stesso Bianco da primo cittadino, avvenute il 3 gennaio del 2000, dal Commissario Straordinario nel frattempo nominato per reggere temporaneamente l’attività amministrativa del Comune di Catania, mentre Bianco svolgeva l’incarico di Ministro dell’Interno. Iniziative che vincolarono le amministrazioni successive a realizzare proprio in quelle aree di proprietà della Signora Zeno e dei suoi familiari, il grande parcheggio a nord della Città: terreni che si rivelarono una fortuna, considerato che dapprima erano zone di campagne e secondo alcuni da destinare a utilizzi diversi dal parcheggio. Grazie anche a una provvidenziale sentenza della Corte Costituzionale che ne aumentò in maniera spropositata il valore di esproprio e a cui seguì un lunghissimo braccio di ferro giudiziario con l’Amministrazione Comunale, concluso pochi giorni fa con l’emanazione del provvedimento di liquidazione a carico dell’Erario.

Comunque la si giudichi – afferma Messina – è una vicenda da annoverare come un pessimo caso di cattiva amministrazione. E questo, per le criticità connesse alla sua ideazione e per i ritardi nella sua materiale esecuzione, che hanno prodotto un contenzioso infinito e uno strascico di polemiche. Ciò, senza tacere l’assoluta inopportunità, atteso il rapporto tra uno dei proprietari delle aree e chi ha avuto, per tanti anni, la responsabilità di guidare il Comune di Catania“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro