Catania: inaugurata la nuova fermata ferroviaria "Aeroporto Fontanarossa" | FOTO :ilSicilia.it
Catania

costo 5 milioni

Catania: inaugurata la nuova fermata ferroviaria “Aeroporto Fontanarossa” | FOTO

di
13 Marzo 2021

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Viaggio inaugurale in treno oggi a Catania per l’apertura al pubblico della nuova fermata ferroviaria ‘Catania Aeroporto – Fontanarossa’. L’infrastruttura, costata 5 milioni di euro e realizzata in due anni da Rfi, consentirà di collegare per la prima volta l’aeroporto etneo ‘Vincenzo Bellini’ alle linee ferroviarie regionali.

La fermata permetterà di raggiungere in treno l’aeroporto di Fontanarossa anche da Messina, Siracusa, Caltanissetta, Enna, come anche da stazioni intermedie quali Caltagirone, Taormina, Giarre-Riposto, Acireale, Augusta, Lentini, Fiumefreddo e così via.

Al viaggio inaugurale, con partenza dalla stazione di Catania centrale alle 11.30 parteciperanno l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone; Francesca Moraci, componente Cda FS Italiane; il sindaco di Catania, Salvo Pogliese; l’ad di Sac, Nico Torrisi; e il sottosegretario alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri.

Dotata di due binari – uno in direzione Bicocca e uno in direzione Catania Centrale-Messina – la stazione dispone di banchine lunghe 200 metri con marciapiedi alti 55 centimetri, per consentire ai viaggiatori un più agevole accesso ai treni. 6,5 milioni di euro l’investimento di Rete Ferroviaria Italiana.

La fermata, strategica per le linee ferroviarie Palermo – Catania, Messina – Catania – Siracusa, Catania – Caltagirone e Catania – Caltanissetta, rappresenta un’ulteriore opportunità per le persone che scelgono l’aeroporto internazionale “Vincenzo Bellini”, che con circa 10 milioni di transiti annui è uno dei più importanti scali italiani.

I treni collegheranno l’aeroporto al resto della Sicilia dalle 04:50 alle 22:42 (primo treno in arrivo 04:50, ultimo in partenza alle 22:42).

L’INTERVENTO DEL SINDACO POGLIESE

“La città di Catania ha finalmente una stazione treni a poche centinaia di metri dell’aeroporto agevolmente raggiungibile con navette bus, così da intercettare volumi di traffico automobilistico che inquinano e ingolfano la nostra area urbana e che soprattutto trasforma il sistema di trasporto da ordinario a intermodale, una mancanza che finora ha bloccato lo sviluppo dell’aeroporto tanto da escluderlo dalla categoria comunitaria Ten-T. “.

Lo ha detto, inaugurando la Stazione ferroviaria Catania-aeroporto, il sindaco Salvo Pogliese.

“E’ un’opera strategica – ha aggiunto – che riconferma la centralità del capoluogo etneo e della sua area metropolitana nello scacchiere dello sviluppo della Sicilia Orientale anche per via dell’esponenziale crescita dell’aeroporto internazionale di Fontanarossa che in epoca pre-covid registrava già oltre dieci milioni di passeggeri l’anno. La stazione ferroviaria di Fontanarossa – ha continuato Pogliese – risolve il problema dell’interscambio tra ferrovia e aeroporto in attesa della più complessa soluzione definitiva, auspico nel 2026, di una soluzione che coinvolgerà in un grande area e il nodo ferroviario di Catania e il completamento della metro, progetto di cui abbiamo intercettato il finanziamento comunitario, a completamento di un piano di infrastrutture che pone Catania, finalmente, come metropoli del Mediterraneo e su cui tutti gli attori istituzionali hanno convenuto”.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.