Catania, nominato il commissario provinciale per le politiche giovanili :ilSicilia.it
Catania

è Federico Scalisi

Catania, nominato il commissario provinciale per le politiche giovanili

di
12 Giugno 2019

Il Presidente dell’Assemblea delle Consulte Siciliane Alessandro Magistro ha nominato Federico Scalisi a commissario provinciale di Catania per la promozione delle politiche giovanili.

Scalisi è studente del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Catania, ricopre il ruolo di Senatore Accademico, già rappresentante degli studenti in seno alla Consulta Provinciale degli Studenti di Catania, Consiglio di Corso di Laurea e Comitato per lo Sport Universitario. Delegato del Sindaco di Gravina di Catania per la Consulta Giovanile locale, anche lo staff del presidente ha nuovi ingressi con il messinese Vincenzo Violi e la Dott.ssa Maria Concetta Forti.

“Ringrazio il Presidente Magistro – dichiara Scalisi – per la nomina e per la sua fiducia. Attraverso un lavoro accurato e coordinato, avvicineremo i giovani della Provincia di Catania – continua – alla conoscenza di questo importante organismo regionale, istituendo le Consulte dove mancano all’interno di un territorio importante come quello della nostra Provincia. I giovani sono il presente e futuro delle proprie comunità e delle nostre Istituzioni”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.