Catania: Ospedale Cannizzaro, nuova area per i codici verdi | FOTO :ilSicilia.it
Catania

inaugurata oggi dall'assessore razza

Catania: Ospedale Cannizzaro, nuova area per i codici verdi | FOTO

25 Ottobre 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Taglio del nastro per la nuova area che da lunedì accoglierà i primi pazienti nel pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro di Catania dedicata ai codici verdi.

Presenti all’inaugurazione l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore comunale alla Sanità Giuseppe Arcidiacono, oltre a numerosi direttori di unità operativa, operatori e volontari ospedalieri.

I locali ora per i codici verdi occupano una superficie di oltre 135 mq.

Registro con piacere questo ulteriore passo in avanti dell’Ospedale Cannizzaro – ha affermato Razza – perché arriva oggi, all’indomani di tappe importanti a Vittoria e Marsala e a distanza di meno di un anno dall’apertura del nuovo PS del Policlinico di Catania. Non c’è area della Sicilia che non sia stata oggetto di intervento: ciò consentirà di avere, nei prossimi anni, una sanità in grado di risolvere problemi rimasti irrisolti per tanto tempo, recuperando la fiducia dei cittadini di cui anche gli operatori hanno bisogno”.

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.