Catania, Pogliese sul dissesto: "Vicini ad equilibrio senza macelleria sociale" :ilSicilia.it
Catania

LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO ETNEO

Catania, Pogliese sul dissesto: “Vicini ad equilibrio senza macelleria sociale”

di
19 Settembre 2019

Le linee generali macroeconomiche del bilancio stabilmente riequilibrato che l’Amministrazione comunale di Catania dovrebbe varare a breve sono state illustrate dal sindaco Salvo Pogliese e dal vicesindaco e assessore alle Finanze Roberto Bonaccorsi, ai rappresentanti del mondo sindacale, delle categorie produttive, imprenditoriali e della cooperazione.

Pogliese e Bonaccorsi hanno ricostruito il complesso percorso di riequilibrio dell’ultimo bilancio di riferimento, quello del 2018, che presentava previsioni in entrata senza gli effettivi riscontri di cassa, con scompensi di alcune decine di milioni di euro da ripianare.

Pur senza fare alcuna macelleria sociale, siamo ormai prossimi all’equilibrio – ha detto il sindaco Pogliese -. Nessun lavoratore verrà licenziato e sono fatti salvi i diritti acquisiti. I servizi essenziali ai cittadini rimarranno tutti garantiti, grazie a una rimodulazione totale di sistemi di attribuzione delle spese che abbiamo rivisto in ogni singola voce, eliminando le inefficienze e attingendo a nuove fonti di finanziamento cosi’ da sgravare il bilancio comunale“.

Anziché percorrere la strada facile ma dolorosa dei tagli lineari – ha continuato il primo cittadino – abbiamo riqualificato la spesa e ottimizzato le entrate. L’obiettivo di avere un bilancio riequilibrato e veritiero che ci consenta di superare i pesantissimi vincoli del dissesto che ci siamo ritrovati al nostro insediamento, e’ veramente ormai a portata di mano“.

In questo senso, il sindaco ha evidenziato come “in altri comuni in dissesto l’ipotesi di bilancio riequilibrata sia stata approvata anche dopo diversi anni e invece a Catania stiamo riuscendo a farlo in pochi mesi, annullando di fatto ogni impatto sociale della manovra“.

Il vicesindaco Bonaccorsi, invece, e’ entrato nel merito delle principali voci del bilancio stabilmente riequilibrato, sia nell’accertamento delle entrate che in quelle della spesa, frutto di una dettagliata opera di rivisitazione caratterizzata da dati reali e non presuntivi, corredando ogni singolo capitolo da un’analitica verifica gestionale e finanziaria.

Di rilievo, tra l’altro, l’ottimizzazione delle partecipate Amt e Sostare che sono destinate alla fusione con accompagnamento alla pensione per una quarantina di dipendenti della Multiservizi, mentre altri trenta lavoratori transiteranno a Sostare, alleggerendo considerevolmente la spesa per il personale.

Nei prossimi giorni, alle forze sociali, verrà consegnato un prospetto coi singoli richiami ai principali capitoli di entrata e uscita dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato. I segretari generali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl hanno chiesto di approfondire con tavoli tematici i capitoli del personale, delle partecipate e dei servizi sociali.

Richiesta accettata dal sindaco che ha dato mandato agli assessori, anch’essi presenti alla riunione, di convocare gli incontri di esame dettagliato dei singoli rami dell’amministrazione come richiesto dai sindacati. La prima riunione, per i servizi sociali, e’ stata convocata per giovedì prossimo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.