11 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.37
Catania

OPERAZIONE DEI CARABINIERI

Catania: prende il reddito di cittadinanza ma fa prostituire la moglie

2 Settembre 2019

Percepiva il reddito di cittadinanza e sfruttava la moglie che faceva la prostituta.

Questo è quanto è stato scoperto dai carabinieri che hanno arrestato un 39enne di Catania, accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, reati commessi ai danni della donna di 42 anni.

Luomo, da circa due anni, si era sposato con una ecuadoregna nella piena consapevolezza del “mestiere” praticato dalla moglie. Disoccupato e percettore di reddito di cittadinanza, ha continuato a farsi mantenere (rubandole a volte anche il denaro) abitando in una casa presa in affitto con il denaro della moglie che, come ringraziamento, ha dovuto subire ogni sorta di vessazione.

L’ultimo episodio la notte scorsa, quando, senza alcuna ragione plausibile, l’ha minacciata di morte: “Tu domani non monti perché ti brucio tutto!“. Dopo un’accesa discussione verbale, l’uomo avrebbe anche aggredito la moglie.

La donna impaurita ha chiesto aiuto ai carabinieri, telefonando al 112. I militari, giunti sul posto, hanno bloccato l’aggressore che, in loro presenza, ha lanciato l’ennesima minaccia: “Anche se mi arrestano, appena esco vengo e ti rompo tutta, tanto tu sei una… da quattro soldi!”.

L’arrestato e’ stato accompagnato nel carcere di Catania “Piazza Lanza”. Rimesso in libertà, su disposizione del gip, e’ stato sottoposto all’obbligo di allontanarsi dalla casa coniugale, al divieto di avvicinamento e comunicazione con la parte offesa, nonché all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.