Catania, spacciatori nel mirino dei militari: due arresti e diverse dosi di droga sequestrate :ilSicilia.it
Catania

i fermi

Catania, spacciatori nel mirino dei militari: due arresti e diverse dosi di droga sequestrate

di
19 Novembre 2021

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Fontanarossa, nella flagranza, hanno arrestato un 19enne di Gravina di Catania ed un 64enne del posto perché ritenuti responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Al fine di porre un efficace contrasto al fenomeno dello smercio di droga nelle roccaforti catanesi dello spaccio, tra le quali la via Capo Passero è purtroppo tristemente nota, i militari hanno predisposto un articolato servizio di controllo e d’intervento. In particolare, seguendo un collaudato schema operativo, hanno dapprima guadagnato un favorevole punto d’osservazione e quindi puntato il loro obiettivo, il 19enne, che indisturbato si aggirava spavaldamente sotto i portici delle palazzine, addirittura tenendo tra le mani una ricetrasmittente. Lo hanno così bloccato riuscendo a sfuggire all’occhio vigile delle sentinelle appostate sui balconi le cui voci, allarmate per la presenza dei militari, sono state udite da quest’ultimi attraverso l’apparecchio in possesso del pusher, proprio mentre stavano procedendo alla sua perquisizione personale. Verifica che ha consentito loro di rinvenire all’interno di un contenitore di plastica 32 dosi di cocaina e la somma di 145 euro ritenuta provento dello spaccio, oltre alla ben nota ricetrasmittente, ormai di accessorio assolutamente indispensabile per questi “operatori del settore”. Ma i militari non avevano ancora ultimato il loro piano perché, consapevoli dell’immediata ripresa dell’attività di spaccio non appena si sarebbero allontanati, hanno lasciato alcuni militari in osservazione.

In effetti, come facilmente presumibile, il “sostituto” dell’arrestato non è tardato ad arrivare, stavolta anche coadiuvato da un “aiutante”. Con le medesime modalità e nello stesso medesimo luogo, il 64enne è stato notato effettuare uno scambio di droga con uno sconosciuto, consegnando a quest’ultimo una busta trasparente contenente numerosi involucri di carta alluminio. In particolare, lo sconosciuto era incaricato di detenere la busta con le dosi di droga che, poi, avrebbe consegnato singolarmente al 64enne che si è invece preoccupato di consegnarla di volta in volta ai singoli clienti, giunti a bordo di autovetture, con i quali aveva perfezionato la vendita. Anche gli acquirenti sono stati successivamente fermati ed i militari, constatatone il possesso della sostanza stupefacente prima consegnatagli dal 64enne, hanno deciso d’intervenire per bloccare i due compari. Alla vista dei militari uno dei due è riuscito a far perdere le sue tracce fuggendo per le vie circostanti ma non prima di essersi sbarazzato, abbandonandoli sotto una macchina posteggiata, un contenitore di plastica contenente 39 dosi di cocaina, 13 di crack e 35 involucri di marijuana, nonché anche in questo caso l’immancabile ricetrasmittente. Il 64enne è stato bloccato e trovato in possesso di una dose di marijuana che, evidentemente suo malgrado, non era riuscito a vendere al suo cliente successivo.

I due arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.