Catania, tangenti all'Anas: sequestro da 300mila euro a sei funzionari infedeli :ilSicilia.it
Catania

L’inchiesta "Buche d’oro"

Catania, tangenti all’Anas: sequestro da 300mila euro a sei funzionari infedeli

di
15 Febbraio 2020

Beni per complessivi 300mila euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza del comando provinciale di Catania a sei funzionari dell’area compartimentale dell’Anas del capoluogo etneo indagati nell’ambito dell’inchiesta “Buche d’oro”.

Il provvedimento, finalizzato alla confisca, è stato emesso dal Gip su richiesta della Procura. Al centro dell’inchiesta le indagini del nucleo di Polizia economico finanziaria di Catania su quelli che i Pm definiscono “rodati circuiti corruttivi all’interno dell’Anas di Catania che hanno visto coinvolti funzionari infedeli responsabili della manutenzione programmata di strade e raccordi della Sicilia Orientale e imprenditori corruttori compiacenti”.

Il sequestro, spiega la Procura, ha lo “scopo di privare” i 6 indagati “delle risorse economiche che sono frutto e prezzo delle relazioni illecite” ottenute “contrattando risparmi sui lavori da effettuare, drenando rilevanti risorse pubbliche destinate a cura e manutenzione di arterie vitali per i siciliani“.

finanza, anas catania, buche d'oroIl provvedimento di sequestro, finalizzato alla confisca dei beni, eseguito dal nucleo Pef delle Fiamme gialle, è stato emesso dal Gip, su richiesta della Procura, nei confronti di sei funzionari del Compartimento Anas di Catania. All’ingegnere Giuseppe Romano, 49 anni, già responsabile della Manutenzione programmata e Rup dei lavori pubblici, sono stati sequestrati, tra conti correnti e una porzione immobiliare, beni per circa 100 mila euro.

All’ingegnere Antonino Urso, 40 anni, già già capo centro Manutenzione ‘A’ sono state sequestrate disponibilità bancarie per 16.000 euro. Al geometra Riccardo Carmelo Contino, 52 anni, già capo centro Manutenzione ‘D’ sono stati sequestrate disponibilità bancarie e una porzione immobiliare per 74 mila euro. Al geometra Giuseppe Panzica, 49 anni, già capo nucleo ‘B’ del centro di Manutenzione gestito da Contino, sono stati sottoposti a vincolo reale conti correnti bancari e una parte di fabbricato 50.000. A Giorgio Gugliotta, 46 anni, già capo nucleo ‘C’ del Centro di manutenzione ‘D’ diretto da Contino, è stata sequestrata un’autovettura per il corrispondente valore di 26 mila euro. Al geometra Gaetano Trovato, di 55 anni, capo nucleo ‘B’ del centro di Manutenzione A diretto dall’ing. Urso, sono stati cautelati conti correnti per 16 mila euro.

 

 

LEGGI ANCHE:

Corruzione all’Anas, scatta il blitz: nove arresti a Catania fra colletti bianchi | I NOMI

Mazzette all’Anas, i retroscena del blitz: ecco come truccavano le gare

Tangenti all’Anas, scarcerato l’imprenditore Iacuzzo

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin