Catania, XII operazione "Ampio Raggio": controllati oltre 300 veicoli | VIDEO :ilSicilia.it
Catania

della polizia di stati

Catania, XII operazione “Ampio Raggio”: controllati oltre 300 veicoli | VIDEO

di
29 Aprile 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

È andata in esecuzione, ieri pomeriggio, la dodicesima edizione dell’operazione Ampio Raggio con la quale la Polizia di Stato ha nuovamente attuato le recenti strategie di intervento per il controllo massivo del territorio, con il quale si tende a massimizzare l’efficacia dell’azione preventiva – e se del caso repressiva – di tutte quelle manifestazioni delinquenziali che più sono sensibili ad azioni estemporanee: criminalità predatoria e violazioni al Codice della Strada.

L’operazione straordinaria di controllo del territorio segue immediatamente quella interforze sull’abusivismo presso il Cimitero per consolidare il totale controllo del territorio dello Stato e la repressione di ogni forma di illegalità.

La strategia operativa è stata improntata alla ricerca della totale “perimetrazione” dell’area d’azione, sull’intera provincia, caratterizzata dal sincronismo dei dispositivi di controllo disposti sul territorio a creare una “rete dalle maglie strette” i quali, muovendosi con studiate tempistiche, sono riusciti ad assicurare una cernita capillare degli obiettivi da controllare, conseguendo, alla fine, il raggiungimento del target prefissato in sede di pianificazione del servizio.

Cinturando il territorio della provincia etnea in una morsa di posti di controllo, coadiuvati da agili dispositivi di affiancamento, non solo si è assicurata la massima prevenzione dei reati sul territorio, ma si è anche permesso alla cittadinanza una realistica percezione di sicurezza.

E tale operazione, introdotta sul finire del 2019 e che continuerà costantemente, è arrivata alla undicesima edizione.

Complessivamente, oltre alle pattuglie ordinariamente e giornalmente presenti della Squadra Mobile, Squadra Volante, della Digos e delle specialità della Polizia di Stato, sono stati dispiegati in via straordinaria ulteriori 30 equipaggi, composti da agenti dei Commissariati cittadini, della Squadra Mobile, del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, della Sezione di Polizia Stradale, della Polizia Ferroviaria e della Polizia di Frontiera Aeroportuale, dei Cinofili dell’UPGSP e del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, compresi, come detto, i territori sotto la giurisdizione dei Commissariati di Adrano, Caltagirone e Acireale con posti di controllo strategici in modo da garantire la massima efficacia.

La città è stata suddivisa in diverse aree all’interno delle quali sono stati individuati diversi obiettivi ritenuti particolarmente sensibili sotto il profilo della sicurezza: viale Africa, piazza Stazione Acquicella, via Acicastello, via Ballo, viale Librino, via del Rotolo, piazza San Pio X, viale San Teodoro, via Plaia, via Angelo Musco, via G.M. Frontini, via Plebiscito. A cura della Polizia di Frontiera: Santa Maria Goretti e via San Giuseppe La Rena, area demaniale adiacenze Varco Dusmet. A cura della Polizia Ferroviaria: Stazione FS Catania Centrale. Ad Acireale: Stazione Vecchia, Via Kennedy e Corso Italia. Ad Adrano: via Casale Greci, Contrada Naviccia, via Madonna Santissime delle Grazie. A Caltagirone: Santa Maria di Gesù, via Circonvallazione, via Mons. Sturzo.

Ripetuta è anche la strategica presenza degli istruttori di tecniche operative che hanno dato, come la volta scorsa, un contributo in più per la sicurezza degli uomini della Polizia di Stato, accrescendone la professionalità e, quindi, l’efficacia operativa.

Il servizio è stato preordinato in tre distinte fasi che hanno comportato lo spostamento del dispositivo di controllo tra i diversi settori in cui è stato suddiviso lo scenario d’azione: in tal modo, con movimenti sincroni, è stato possibile garantire l’omogeneità della copertura del territorio, senza innescare falle nelle maglie della rete di controllo.

Solo nel corso di questo servizio sono state controllate 127 persone e 74 veicoli, le contestazioni per infrazioni al C.d.S. sono state 12, di cui 2 per guida senza patente e 1 per mancanza di copertura assicurativa R.C.A.

Grande attenzione è stata data anche alla verifica del rispetto delle vigente normativa in materia sanitaria e per questo sono stati effettuati controlli mirati al contenimento della diffusione del virus: sono state ritirate 50 autocertificazioni ed è stata elevata una sanzione per spostamento senza giustificato motivo.

Agli straordinari risultati conseguiti con l’operazione Ampio Raggio, si aggiungono quelli dei diuturni controlli effettuati dalle Volanti della Questura che, nei due giorni appena trascorsi, hanno controllato 284 persone e 331 veicoli.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Il Principe e il Povero

E proprio vero “u saziu nun po' cridiri o diunu, è facile fare la persona di principio con l’appannaggio annuo di 2.000.000 sterline che ti passa to nonna". Fu a quel punto che comprese l’importanza e la fortuna di essere povero

Politica

di Elio Sanfilippo

Il putiferio palermitano del Pd

Il putiferio all’interno del Partito democratico palermitano pare che sia scoppiato in seguito ad una intervista rilasciata dal segretario Rosario Filoramo accusato di autoreferenzialità, di una gestione accentratrice del partito e, soprattutto, di avere lanciato la sua sindacatura a sindaco di Palermo senza alcuna consultazione e riunione degli organismi dirigenti. 

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti