Cavallotti, l'annuncio degli eredi: "Hanno dissequestrato tutto" :ilSicilia.it

Lo sfogo in un post su Facebook

Cavallotti, l’annuncio degli eredi: “Hanno dissequestrato tutto”

di
6 Maggio 2019

È appena arrivato il decreto che aspettavamo. Hanno dissequestrato tutto! Le aziende di noi figli sono state dissequestrate. Adesso aspettiamo la decisione sulla revoca delle aziende dei padri“. L’annuncio lo dà su facebook Pietro Cavallotti, uno degli eredi della famiglia di imprenditori originaria di Belmonte Mezzagno i cui beni furono confiscati nonostante l’assoluzione dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e la prescrizione del reato di turbativa d’asta dei tre fratelli Vincenzo, Salvatore Vito e Gaetano Cavallotti.

I provvedimenti di sequestro furono decisi, su richiesta della Procura, dalla sezione misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo, in particolare dal collegio presieduto da Silvana Saguto. Il patrimonio dei beni sequestrati – tra questi molte aziende del gruppo – ammontava a circa venti milioni di euro.

I capostipiti della generazione di imprenditori furono arrestati nel 1998, nell’operazione Grande oriente. Dopo diverse vicissitudini processuali, i tre furono assolti a fine 2010. I loro nomi erano stati trovati in alcuni pizzini passati per le mani di Bernardo Provenzano. Il giudice di primo grado diede credito alla versione dei legali dei Cavallotti, che sostenevano che i loro clienti erano stati vittime del racket. Nell’assoluzione successiva, dopo il rinvio della Cassazione, il giudice sostenne che non era possibile accertare responsabilità degli imputati in quanto citati nei pizzini soltanto genericamente.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.