Centri commerciali a Palermo, Di Dio: "Non ce ne servono altri" :ilSicilia.it
Palermo

dopo l'ipotesi dell'apertura di ikea

Centri commerciali a Palermo, Di Dio: “Non ce ne servono altri”

13 Gennaio 2019

Il progetto del parco commerciale della società Building Plott srl che dovrebbe sorgere nel terreno confinante con il Centro commerciale Forum nel quartiere Brancaccio a Palermo, fa discutere. A dire la sua è Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo.

Mai più centri commerciali dentro la città. Non lo permetteremo mai, faremo le barricate se il caso.Restiamo sorpresi, trasecolati anche soltanto dal fatto che se ne parli. Ciascun imprenditore può presentare idee, progetti, programmi che ritiene opportuni e ci sono tanti possibili investimenti da poter fare a Palermo”.

“Investimenti – continua Di Dio – che possono rappresentare progetti di sviluppo per l’intera città, ma l’unico che non serve è un altro centro commerciale di cui nessuno sente la mancanza: non serve né alla città, né ai commercianti, né ai consumatori che ne hanno a disposizione ben tre”.

Semmai – conclude – dobbiamo tutelare i negozi di vicinato che hanno resistito e sono un importante patrimonio per Palermo, perche’ se muore il commercio cittadino, muore la stessa città”.

 

Leggi anche:

Parco commerciale a Roccella, Zacco: “Garantire le attività palermitane”. Caracausi: “Riqualificare la zona e pensare alle imprese locali”

Palermo: in attesa di Ikea, un nuovo parco commerciale accanto al Forum

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.
Ieri 17:03