Centro Impiego: Giardini procede per morosità contro Castelmola e Graniti :ilSicilia.it
Messina

incaricato un legale

Centro Impiego: Giardini procede per morosità contro Castelmola e Graniti

di
27 Maggio 2022

Il Centro Impiego di Giardini Naxos finisce al centro di un contenzioso tra i Comuni di Giardini, Castelmola e Graniti e, di riflesso, nella vicenda c’è anche di mezzo il Comune di Taormina.

Il Comune di Giardini ha nominato un legale per procedere nei confronti dei comuni di Castelmola e Graniti. Giardini punta al recupero delle somme dovute dalle due municipalità per il “mancato pagamento del canone di locazione del Centro Impiego”, cifre sin qui “anticipate dal Comune di Giardini Naxos”. La struttura comprensoriale si trova a Giardini Naxos nella zona di Calcarone, dove nel 1993 è stato stipulato un contratto di locazione per l’ufficio circoscrizionale dell’allora ufficio di collocamento e il Comune di Giardini ha anticipato le somme relative al canone di affitto, con riserva di recupero nei confronti dei comuni appartenenti all’ambito di questo comprensorio. E nello specifico si tratta dei comuni di Castelmola, Forza d’Agrò, Letojanni, Mongiuffi, Taormina, Graniti, Gaggi e Gallodoro.

Il 9 marzo scorso gli uffici comunali di Giardini hanno comunicato che “i comuni che hanno cristallizzato la loro posizione debitoria restano Taormina e Graniti, mentre Castelmola non corrisponde la propria quota da tre anni” e ciò costituisce “danno erariale per l’ente” e quindi si è deciso di procedere al recupero coatto del credito nei confronti di Graniti e Taormina “insolventi dal 2014”, per il debito relativo al contenzioso con la proprietà dell’immobile e su alcuni canoni di locazione.

“Essendo Taormina in dissesto si sta predisponendo richiesta di ammissione alla massa passiva per 59 mila euro. Graniti – rileva la Giunta di Giardini – risulta non avere mai pagato alcun canone di locazione dal 2014 ad oggi e non ha provveduto al pagamento delle tre rate di risarcimento danni e la somma di adeguamento dei locali, per chi risulta moroso per un ammontare complessivo di 12 mila 821 euro”. “Castelmola – evidenzia sempre l’esecutivo naxiota – non ha mai pagato i canoni di locazione dal 2020 al 2022, per cui risulta moroso per 1786 euro”.

Il Comune di Giardini, dunque, a questo punto, oltre alla procedura a parte che riguarda Taormina, ha inteso disporre il recupero delle somme nei confronti di Graniti e Castelmola ed ha incaricato per la costituzione in giudizio e dunque per la difesa dell’ente naxiota l’avv. Maria Patrizia Parisi.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.