Centro sinistra, le grandi manovre verso le regionali: il passo è corto e La Via è stretta… | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Verso le Regionali

Centro sinistra, le grandi manovre verso le regionali: il passo è corto e La Via è stretta…

di
8 Agosto 2017

E se, alla fine, Renzi e il Pd decidessero di rinunciare alla candidatura per Palazzo d’Orleans, dando, per esempio, a una figura di centro, la responsabilità di guidare una coalizione che molti danno indietro in partenza dopo l’esperienza del governo regionale siciliano?

L’accordo tra Alfano e il Pd potrebbe garantire, oltre al famoso apparentamento per il Senato a cui Ap non intende rinunciare, un trampolino di lancio per un esponente del partito centrista.

Il nome potrebbe essere in quel caso quello di Giovanni La Via, già in passato ritenuto un collante debole, proprio all’interno del suo partito da Cascio e Firrarello.

D’Alia, leader del partito di Casini in Sicilia, obtorto collo, sarebbe costretto a fare un passo indietro, rimanendo all’interno della coalizione con il Pd, ma con i centristi chiamati a  recitare un ruolo di primo piano.

Nel Pd è tempo di realismo. Cracolici, Lupo e Faraone, i tre papabili Dem, sono da tempo imprigionati in una tela di veti contrapposti che ha finito per depotenziarli a vicenda.

Raciti ha il problema di un argomento forte da trovare per convincere Crocetta, e non è detto che ci riesca, a ritirarsi dalla competizione elettorale da presidente uscente.

Il tempo stringe e le primarie a settembre potrebbero essere un’operazione oltre modo rischiosa. Certo il nome di La Via non manca di suscitare perplessità. Forse qualcuna anche nel tandem Orlando-Cardinale, ma con il passare dei giorni, il ragionamento democrat comincia a essere conservativo. Un modo per passare la mano allo schieramento centrista, che in Sicilia, a questo punto, può diventare il grande discriminante da presentare agli elettori.

Da una parte il voto strutturato, dall’altra i 5stelle.

Ai siciliani l’ultima parola.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro