Centro storico Palermo: perenni discariche mortificano le bellezze della città | Foto :ilSicilia.it
Palermo

la denuncia dell'associazione comitati civici

Centro storico Palermo: perenni discariche mortificano le bellezze della città | Foto

di
12 Agosto 2019

 

Guarda in alto le foto

Mentre dal palazzo del Comune vengono diffuse notizie sulla rinascita della città, sulle azioni decise verso chi sporca, sul rilancio della Rap, a cui viene confermata la fiducia per altri 15 anni, i cittadini increduli registrano con i loro occhi quotidianamente, giorno dopo giorno, ben altre realtà“, a denunciarlo l’associazione comitati civici Palermo.

E’ sotto gli occhi di tutti che fra le antiche strade del centro storico, a poche decine di metri da piazza Pretoria e dai Quattro Canti, vi sono “perenni discariche che mortificano da diversi anni un ambiente che dovrebbe essere tutelato e custodito con attenzione“, aggiungono dall’associazione. Queste vie sono attraversate continuamente dai turisti che affollano in ogni stagione la nostra città d’arte.

L’associazione comitati civici Palermo segnala, da almeno tre anni, la situazione in cui versano via degli Schioppettieri e via Livorno, trasformate in vere e proprie discariche, dove gente senza scrupoli e senza alcun rispetto riversa sfabbricidi, ingombranti, liquami, che hanno cancellato la bellezza dei luoghi. Dopo le segnalazioni, che hanno avuto almeno l’effetto di fare rimuovere l’anno scorso da via degli Schioppettieri una enorme e inutile cabina Enel, dismessa da tempo, nulla cambia, perchè nessuno ha la capacità di stroncare questi abbandoni illeciti.

Eppure si tratta di zone presidiate dalle Forze dell’Ordine – spiegano dall’associazione – vista la vicinanza con la sede dell’Amministrazione comunale. Le foto mostrano uno scenario di incredibile desolazione, che nessuno dovrebbe consentire. Se non si riesce a stroncare questi conferimenti illeciti, che si assicuri almeno la pulizia quotidiana, per evitare la vergogna di tanti turisti che camminano cercando di scansare percolato e cartoni, materassi e cassette di frutta, turandosi il naso per la puzza nauseabonda che sicuramente ricorderanno come caratteristica del nostro celebrato centro storico“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.