Centro studi di tecnologia biomedica: intesa tra Comune di Carini e Unipa :ilSicilia.it
Palermo

L'ACCORDO

Centro studi di tecnologia biomedica: intesa tra Comune di Carini e Unipa

di
17 Gennaio 2020

Firmato un protocollo d’intesa tra il Comune di Carini e l’Università di Palermo. Alla firma, tre giorni fa, il sindaco Giovì Monteleone e il Rettore Fabrizio Micari.

Il Protocollo è finalizzato a promuovere un intervento di rigenerazione urbana che metta a sistema, tramite istituzione di un centro studi, le risorse esistenti nel nostro territorio comunale.

Il Comune metterà a disposizione alcune sale del Castello come la sala meeting e altre sale ala est del Castello e i locali, affidati in comodato d’uso dall’Agenzia del Demanio, del Chiostro del Rosario per l’istituzione di master universitari, summer School, corsi universitari che porranno le basi per l’istituzione di un corso di facoltà universitaria di tecnologia biomedica in prospettiva dell’attivazione del centro internazionale di ricerca biomedica della fondazione Rimed che sorgerà in contrada Ponticelli (inizio lavori 22 Gennaio 2020) e l’Università degli studi offrirà la sua consulenza per progetti relativi a interventi di restauro dei beni culturali del centro storico e di rigenerazione urbana del centro storico.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.