Cgil Sicilia, eletti i nuovi componenti della segreteria regionale :ilSicilia.it

LE PAROLE DI ALFIO MANNINO

Cgil Sicilia, eletti i nuovi componenti della segreteria regionale

di
25 Novembre 2020
Francesco Lucchesi

L’assemblea generale della Cgil Sicilia ha eletto, con 128 voti a favore, 20 contrari, un astenuto, i nuovi componenti della segreteria regionale del sindacato. Ad affiancare il segretario generale, Alfio Mannino, saranno adesso anche Ignazio Giudice, Gabriella Messina e Francesco Lucchesi, che si aggiungono a Monica Genovese e Mimma Argurio che fanno già parte dell’organismo.

Gabriella Messina

Gabriella Messina ha 47 anni ed è di Palermo. Il suo ultimo incarico è stato quello di segretaria generale della Filctem Cgil provinciale. In precedenza è stata componente della segreteria regionale della Filctem e segretaria generale della stessa categoria a Palermo.

Ignazio Giudice

Ignazio Giudice , 44 anni, nato a Gela, ha guidato dal 2014 ad oggi la Camera del lavoro di Caltanissetta. In precedenza è stato, prima componente della segreteria della Cgil di Gela, poi segretario generale della Fillea categoria nella quale ha ricoperto pure l’incarico di componente della segreteria regionale e segretario generale della Cgil di Gela.

Francesco Lucchesi ha 38 anni, è di Messina e viene dall’incarico di segretario generale della Filcams provinciale, categoria nella quale ha in prevalenza svolto la sua attività sindacale.

Con questi nuovi ingressi in segreteria – dice Alfio Mannino – puntiamo a rafforzare la nostra organizzazione adeguandola alle sfide che ci attendono, per la tutela e la promozione dei diritti a partire da quelli degli ultimi, per la ripresa della regione da questa fase difficile, per l’occupazione delle donne, dei giovani, di tutti“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin