Chef stellati per il pranzo di Natale del Malaspina :ilSicilia.it
Palermo

A spadellare insieme agli chef i ragazzi di Cotti in Fragranza

Chef griffati per il pranzo di Natale del Malaspina

19 Dicembre 2016

Sarà un menu improvvisato quello che gli chef palermitani Fiamma Formisano e Giulio Sorrentino prepareranno domattina, martedì 20 dicembre, per il giovani detenuti del Malaspina.

In occasione del Natale il direttore della casa circondariale per minorenni, Michelangelo Capitano, ha voluto organizzare un pranzo d’eccezione per i ragazzi e per alcuni altri commensali, tra guardie e ospiti, che si terrà domani, martedì 20 dicembre.

Si sono detti subito pronti gli chef Fiamma Formisano, volto noto, tra l’altro del tour internazionale Sicilian Fish on the Road, e Giulio Sorrentino, protagonista del programma Sky Hell’s Kitchen Italia: “Sono felicissimo di poter e cucinare per questi ragazzi – commenta Sorrentino – sarebbe bello anche organizzare un corso specifico, per poter dare loro un attestato valido in tutta Europa che sia una carta da giocare per il futuro, quando saranno uomini liberi“. Il pranzo intende portare tra le mura del reclusorio “il calore e il clima propri del Natale”, nel solco di un rapporto costruttivo tra carcere e società e oltre al sindaco Orlando prenderà parte all’evento anche l’associazione ASD YouDive Club Capo Gallo. “Ai ragazzi dell’associazione è venuta l’idea – spiega lo chef – loro già fanno attività col carcere, precisamente nella piscina all’interno. Di comune accordo con Capitano hanno deciso di premiare i ragazzi con questo pranzo“.

malaspina

Infatti il club di diving è impegnato da tempo nelle iniziative di riqualificazione dei minori reclusi attraverso il contatto col mare e la natura, concepita come luogo di inclusione. Il menu sarà improvvisato sulla base del pescato del giorno e le portate saranno antipasto, primo, secondo e dessert, quest’ultimo a base di ricotta e frappè. A spadellare insieme agli chef i ragazzi di Cotti in Fragranza, il marchio di biscotti prodotti proprio al Malaspina nell’ambito del progetto di reinserimento che vuole garantire un futuro ai giovani una volta terminata la pena.

© Riproduzione Riservata
Tag:
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.