Chirurgia ginecologica, le nuove tecniche in diretta dalla sala operatoria | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Chirurgia ginecologica, le nuove tecniche in diretta dalla sala operatoria

29 Novembre 2017

I temi più innovativi della chirurgia ginecologica, studiati “in tempo reale” con sessioni in diretta dalla sala operatoria. Questo prevede “Walls”, acronimo di “Women abdominal laparoscopic-laparotomic live surgery”, evento scientifico che si terrà mercoledì 29 novembre, nelle sale dell’NH Hotel di Palermo, al Foro Italico Umberto I.

Il simposio è articolato su due sessioni di “live surgery”, in collegamento diretto con il Dipartimento oncologico dell’Arnas civico Di Cristina Benfratelli di Palermo, intervallate da tre letture magistrali, e si concluderà con una tavola rotonda dedicata all’integrazione tra terapie mediche e chirurgiche nel trattamento delle neoplasie ginecologiche.Prevista la partecipazione dei migliori esperti nazionali ed internazionali provenienti da ogni parte d’Europa.

Responsabile scientifico del congresso è Vito Chiantera, professore all’Università di Palermo e direttore dell’Unità operativa complessa di ginecologia oncologica dell’ospedale Civico.  “Le sessioni di live surgery, eseguite dai principali chirurghi in ambito nazionale ed internazionale – spiega Chiantera –sostituiranno le classiche relazioni. Sarà una grande opportunità di confronto tra le varie strategie chirurgiche ed i diversi possibili approcci alla chirurgia addominale laparotomica e laparoscopica. Al termine delle sessioni di live surgery, ci sarà la possibilità di esaminare in slow motion i principali passaggi dei vari interventi chirurgici, in modo da fornire ai partecipanti gli strumenti tecnici utili ad affrontare queste procedure”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“C’è un Uomo Solo al Comando”

Atteso quanto diceva il buon Bracardi quando asseriva che “l’uomo è una bestia”, nella sua bestialità questi sbaglia sempre allo stesso modo, pertanto, la memoria non deve essere soltanto rancorosa, ma deve servire per capire e andare avanti per non commettere gli stessi errori. Il perdono è un'altra cosa.