Chiude il bar del Tribunale di Palermo: aperta un'inchiesta dopo il servizio delle Iene :ilSicilia.it
Palermo

Nove posti di lavoro sono a rischio

Chiude il bar del Tribunale di Palermo: aperta un’inchiesta dopo il servizio delle Iene

di
7 Luglio 2020

Chiude definitivamente il bar del tribunale di Palermo, storico locale che da alcuni anni aveva anche una “succursale” nelle palazzine nuove della cittadella giudiziaria. La società Solemare srl della famiglia Torregrossa, titolare delle due licenze, una delle quali peraltro già scaduta, ha annunciato la cessazione della attività, cosa che comporterà tantissimi disagi per i frequentatori della cittadella giudiziaria, per gli impiegati del palazzo di giustizia e per gli avvocati, che avevano un punto di appoggio per l’acquisto di marche per atti giudiziari.

Nove posti di lavoro sono a rischio. La chiusura “per ferie”, annunciata con cartelli affissi sugli ingressi delle due strutture, era dunque fittizia. Secondo quanto chiarito in una nota dall’avvocato Stefano Giordano, la chiusura è legata sia al calo del volume d’affari legato all’emergenza Coronavirus, che alla vicenda fatta venire fuori dai dipendenti attraverso il programma di Italia 1, Le Iene, da cui è scaturita l’apertura di un fascicolo giudiziario.

Due impiegate avevano fatto riprendere alle telecamere nascoste la restituzione di parte degli stipendi, che sarebbe avvenuta con regolarità in favore dei datori di lavoro. Pur respingendo le accuse e annunciando che si tutelerà, la società – così come ha reso noto l’avvocato Giordano – “ha ritenuto in questo momento opportuno fare un passo indietro, anche al fine di non compromettere in alcun modo il prestigio del contesto lavorativo in cui finora essa ha operato”. Si tratta di un chiaro riferimento al fatto che i bar del tribunale sono frequentati da numerosissimi magistrati.

 

 

IL SERVIZIO:

 

LEGGI ANCHE:

Presunta irregolarità al bar del Tribunale di Palermo: l’inchiesta delle Iene | VIDEO

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin