Cimiteri, Salvini in visita ai Rotoli: "Emergenza all'esame del governo" | CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

la visita

Cimiteri, Salvini in visita ai Rotoli: “Emergenza all’esame del governo” | CLICCA PER IL VIDEO

di
22 Ottobre 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Bisogna risolvere questa situazione in fretta, anche perché non può che peggiorare numeri alla mano. Per quello che potrò fare porterò sul tavolo del governo questa emergenza. Ho visto le bare insepolte, c’è la ricorrenza dei defunti e avvicinarsi è complicato. Tra pochi giorni i parenti verranno a visitare i loro morti e dobbiamo fare l’impossibile tutti insieme per risolvere almeno una parte del problema. Mai visto una situazione del genere in un’altra città italiana“.

Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, che nel pomeriggio ha visitato il cimitero di Santa Maria dei Rotoli di Palermo dove da mesi è scoppiata una vera e propria situazione di emergenza: sono 820 le bare che ad oggi attendono di essere seppellite. Salvini, che ha presentato un’interrogazione, ha voluto constatare di persona la condizione del camposanto. Il cimitero di solito chiude alle 14 ma è stato il consigliere comunale Igor Gelarda, a chiedere un’autorizzazione per aprire nel pomeriggio. Presente anche l’assessore comunale ai servizi cimiteriali Toni Sala e anche il direttore del cimitero Leonardo Cristofaro.

Ho parlato con l’assessore che negli ultimi mesi sta cercando di recuperare decenni perduti, ha fatto il possibile ma se erediti un disastro miracoli non ne fai – ha sottolineato Salvini – . Qua si scontano 15-20 anni di mancata programmazione, se c’è una cosa certa purtroppo è la demografia con il numero di persone che scompaiono. E’ mancata la pianificazione. Dare una degna sepoltura ai morti non può essere terreno di battaglia politica. Porterò la vicenda ai ministri della Lega, adesso c’è la manovra economica, vedremo di trovare dei soldi, che non sono il problema, servono spazi e personale. Da anni c’è questo problema, c’è immobilismo che si somma adesso al comune in pre dissesto, i bilanci del comune truccati. Mi impegno a trovare i soldi”.

Al senatore è stata spiegata la situazione del cimitero, la mancanza di loculi, il funzionamento a singhiozzo del forno crematorio e mostrata anche la tensostruttura dove sono raccolte una parte delle bare in attesa di sepoltura. Nel frattempo, resta in alto mare la realizzazione del nuovo cimitero nella borgata di Ciaculli, mentre restano disponibili 20 servizi di cremazione pagati dal comune per il forno di Misterbianco (Catania), e una cinquantina di bare saranno trasferite da lunedì nel cimitero di Sant’Orsola.

Ho molto apprezzato la presenza al cimitero dei Rotoli di Matteo Salvini, con il quale oggi ho effettuato un sopralluogo. Si tratta dell’unico leader Nazionale che, ad oggi, ha preso a cuore questa straziante situazione. A Salvini ho consegnato un dossier aggiornato sulla situazione tragica e incredibile. Le salme al deposito sono ancora 800 mentre resta tutto fermo ciò che concerne il vecchio forno crematorio e anche quello nuovo. Ma soprattutto, e di questo ho discusso con Matteo Salvini, nessun segnale serio per ciò che concerne il nuovo cimitero, unica vera soluzione, viene dall’amministrazione Orlando. Non abbiamo bisogno di ordinanze per loculi temporanei, né tantomeno di parole e parole sulle salme dei nostri cari. Abbiamo già chiesto come lega palermitana, e lo ha fatto anche Salvini nella sua interrogazione, il commissariamento di questa emergenza cimiteri. L’unica vera soluzione per togliere dalle mani di un sindaco incapace un dramma di questo tipo“, questa la dichiarazione di Igor Gelarda capogruppo della Lega a Palazzo delle Aquile.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin