Cimitero dei Rotoli a Palermo, Consiglio riunito per la destinazione dei 2mln provenienti dalla legge di bilancio :ilSicilia.it
Palermo

diverse le ipotesi

Cimitero dei Rotoli a Palermo, Consiglio riunito per la destinazione dei 2mln provenienti dalla legge di bilancio

di
19 Gennaio 2022

Il consiglio comunale di Palermo, convocato on line, sta discutendo come intervenire al meglio per sfruttare i due milioni di euro, provenienti da un emendamento dell’ultima legge di bilancio dello Stato, a firma di alcuni senatori della Lega, per fronteggiare l’emergenza sepolture al cimitero dei Rotoli che dura ormai da un paio d’anni.

Oltre al progetto dei 1.700 loculi, da posizionare all’interno del camposanto, si fa avanti anche l’ipotesi di utilizzare parte di queste somme per completare un progetto, da circa 300 mila euro per un nuovo piccolo campo di inumazione da circa 200 posti sempre nel cimitero dei Rotoli.

L’amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore al ramo Toni Sala, ha anche avanzato l’ipotesi di un nuovo campo per inumazione esterno all’area dei Rotoli, indicando anche tre possibili aree: in via Inserra, in un bene confiscato alla mafia, già nella disponibilità dell’amministrazione comunale. Un’altra ipotesi al vaglio del consiglio comunale è in zona Riserva Reale, di proprietà del demanio, che lo cederebbe gratuitamente al comune. La terza ipotesi, difficilmente percorribile, è nelle ex cave di Sferracavallo che, oltre alle problematiche di tipo ambientale, sarebbero da espropriare, con relativi costi e soprattutto tempi burocratici molto più lunghi.

Adesso che sono arrivate somme importanti da parte del governo centrale, grazie all’impegno della Lega, l’amministrazione non ha più scusanti per affrontare seriamente l’emergenza cimiteri di Palermo – dice il capogruppo della Lega Igor Gelarda. Ci siamo dichiarati disponibili con l’assessore Sala a collaborare anche ad un allargamento della cabina di regia sui cimiteri. In passato, si era parlato anche di terreni adiacenti al cimitero di Sant’Orsola che i proprietari avrebbero voluto vendere al comune per realizzare un campo di inumazione da un migliaio di posti – prosegue Gelarda -. L’emendamento, presentato dalla Lega, e in seguito approvato è molto duttile nella sua impostazione e permette l’utilizzo di queste somme per affrontare l’emergenza cimiteri nella sua complessità“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.