Cimitero dei Rotoli ancora in malora. Le salme aumentano tra disservizi e mancanze igieniche| LE FOTO :ilSicilia.it
Palermo

380 bare in attesa di essere tumulate

Cimitero dei Rotoli ancora in malora. Le salme aumentano tra disservizi e mancanze igieniche| LE FOTO

di
22 Febbraio 2020

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Il cimitero dei Rotoli continua ad essere in malora. Dopo lo scandalo sulla presunta compravendita illegale delle sepolture il sindaco Leoluca Orlando, qualche giorno fa, in conferenza stampa aveva affidato a Gabriele Marchese la guida dei servizi cimiteriali.

Un provvedimento d’urgenza – dettato dall’indagine condotta dai carabinieri, che avrebbe fatto emergere un giro di mazzette per ottenere i loculi – che in un certo senso “poteva ricucire”, ma i apporti, tra i due, si sarebbero incrinati dopo il siluramento di Marchese dalla carica di comandate della polizia municipale. Infatti, il primo cittadino,  giorni fa aveva fatto dietrofont sulla sua decisione nominando il capo della polizia municipale Vincenzo Messina.

La Reset proseguirà le sue attività all’interno dei cimiteri. Le persone coinvolte nell’inchiesta invece sono state tutte allontanate. Nei loro confronti si agirà, in sede penale, con la costituzione di parte civile e con sanzioni disciplinari”. Affermava durante la conferenza stampa di qualche giorno fa, il sindaco Orlando.

Intanto, a quanto pare, fonti interne dell’amministrazione fanno sapere che piuttosto che diminuire, lo stallo delle salme è aumentato. Ad oggi sarebbero 360 le bare in attesa di essere tumulate. Una situazione di crisi che al momento stenta a risolversi al cimitero dei Rotoli,  abbandonato tra rifiuti  e disservizi.

Nel frattempo, l’ufficio di gabinetto del sindaco ha indirizzato ai vertici dell’amministrazione una nota come oggetto: “problematica Servizio Cimiteri“.

La nota cerca di stringere attorno alla figura del comandante Messina le misure di risoluzione per ogni problema dei servizi cimiteriali. Insomma cercare di “non buttare il bambino con l’acqua sporca”.

In relazione ai gravi profili di criticità che sono emersi nell’ambito della gestione delle attività del Servizio Cimiteri, al fine dell’urgente individuazione delle necessarie e indifferibili misure finalizzate al loro superamento, sotto il profilo dell’accelerazione dei processi relativi all’acquisizione delle risorse strumentali, nonché, ove necessario, del reperimento delle risorse finanziarie aggiuntive che si dovessero rendere essenziali ai sopradescritti fini, si dispone che le SS.LL, ognuno per la parte di propria competenza, garantiscano la massima collaborazione nella realizzazione di tutte le attività che il Comandante di Dirigente ad interim del Servizio Cimiteri, riterrà necessarie adottare. In particolare, ad esse dovrà essere data la priorità assoluta soprattutto nell’ambito dell’acquisizione delle risorse strumentali per tutte quelle attività necessarie al fine di una ottimale funzionamento del Servizio“. Si legge nella nota.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin