Cinema: il regista Ozpetek ospite a Palermo dopo 10 anni :ilSicilia.it
Palermo

Il 5 e 6 aprile allo Steri

Cinema: il regista Ozpetek ospite a Palermo dopo 10 anni

di
31 Marzo 2018

Dopo oltre 10 anni di assenza dalla città, torna a Palermo Ferzan Ozpetek, uno dei cineasti più amati dal pubblico e dalla critica internazionale, reduce dai due David di Donatello vinti la scorsa settimana con la sua ultima opera ‘Napoli Velata’, un omaggio onirico e denso di bellezza alla città partenopea.

Ozpetek rimarrà in città per due giornate organizzate dall’associazione culturale Fiori di Acciaio, presieduta da Marcella Cannariato che, in sinergia con l’Università di Palermo e con il patrocinio di Gesap e Comune, ha voluto regalare alla città un momento di riflessione su alcuni temi che stanno molto a cuore al regista.

ozpetek-a-palermoIl 5 aprile, alle 19, ci sarà un primo incontro presso la Sala delle Capriate di palazzo Steri che vedrà Ozpetek, confrontarsi su un problema molto attuale, quale l’inclusione sociale e ‘i nuovi poveri’, in un momento in cui un italiano su cinque è a rischio povertà e il nostro Paese, secondo Eurostat, ha il maggior numero di poveri in tutta Europa. Alla serata, oltre al Rettore Fabrizio Micari, al Sindaco di Palermo Leoluca Orlando ed al Presidente di Gesap Fabio Giambrone, sarà presente anche Don Enzo Volpe, che da anni segue con passione la comunità dei bisognosi di Santa Chiara all’Albergheria.

Seguirà la proiezione del film “Cuore Sacro”, uno dei più delicati del regista, vincitore di due David di Donatello nel 2005 e di un Nastro d’Argento per l’interpretazione della protagonista Barbara Bobulova. Cuore Sacro racconta appunto la ‘conversione’ di Irene, una giovane imprenditrice senza scrupoli che ad un certo punto, ricercando la spiritualità materna, inizia a prendersi cura dei meno abbienti mettendoci anima e corpo e trasformando il palazzo di famiglia in una mensa per i poveri, compromettendo però la sua abilità imprenditoriale.

Venerdì 6 aprile, invece, alle 10, presso l’Aula Magna (Ed.12) della Presidenza della Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale dell’ateneo palermitano, il regista dialogherà con gli studenti, attraverso una lezione dal titolo “Ferzan Ozpetek: un regista ‘a cuore aperto'”. Saranno presenti il Rettore Fabrizio Micari, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il Presidente della Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale Girolamo Cusimano ed il direttore del Centro Sperimentale di Cinematografia Ivan Scinardo. Modererà l’incontro la giornalista Giulia Noera.

L’evento sarà anche l’occasione per presentare la candidatura di Ferzan Ozpetek, da parte dell’Università, per la laurea ‘honoris causa’. 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin