Cinema: in anteprima a Palermo cinque film dalle "Giornate degli Autori" a Venezia | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

per la prima volta in sicilia

Cinema: in anteprima a Palermo cinque film dalle “Giornate degli Autori” a Venezia | FOTO

19 Ottobre 2019

Guarda le foto in alto

Dopo la fruttuosa partecipazione alla scorsa edizione della Mostra del Cinema di Venezia con “Sicilia Doc Night”, che ha segnato l’inizio di una collaborazione tra il corso triennale di Regia del Documentario della Scuola Nazionale di Cinema, diretto a Palermo da Costanza Quatriglio, la Sicilia Film Commission e la sezione veneziana Giornate degli Autori, direttamente dal Lido giungono nel capoluogo siciliano, dal 23 al 25 ottobre prossimi, cinque film in anteprima.

Tre giorni, dunque, di cinema di qualità, di personaggi ed eventi a ingresso gratuito presso la sala De Seta dei Cantieri Culturali della Zisa.

I film, selezionati da Giorgio Gosetti, Delegato Generale delle Giornate degli Autori, da Costanza Quatriglio e da Alessandro Rais, Direttore della Sicilia Film Commission, sono caratterizzati dal particolare taglio espressivo delle Giornate degli Autori, che efficacemente dialogano con i percorsi didattici del corso di cinema documentario di Palermo, con un occhio di riguardo per l’innovazione, l’originalità espressiva e l’indipendenza produttiva.

Si comincerà mercoledì 23 ottobre, alle ore 20,30, con “Sufficiente”, il cortometraggio di Maddalena Stornaiuolo e Antonio Ruocco, tratto dal libro Fiori d’agave di Rosario Esposito La Rossa, ideatore della Scugnizzeria di Scampia, “piazza di spaccio dei libri” e scuola di teatro.

A seguire verrà proiettato “La Llorona”, personale rilettura dell’omonimo mito da parte del regista guatemalteco Jayro Bustamante, vincitore a Venezia del GdA Director’s Award della XVI edizione delle Giornate degli Autori.

Costanza Quatriglio e Alessandro Rais
Costanza Quatriglio e Alessandro Rais

Il 24 ottobre (ore 19) Tomaso Pessina, presenterà il suo documentario “Emilio Vedova. Dalla parte del naufragio“, che racconta la figura del grande pittore veneziano (1919-2006) di cui quest’anno si celebra il centenario.

Seguirà alle ore 21 “Barn, il film del regista norvegese Dag Johan Haugerud con un dramma familiare e sociale che riflette sull’educazione dei figli e l’importanza del sistema scolastico.

Il 25 ottobre (ore 18,30) verrà proiettato il film polacco “Corpus Christi”, storia di una trasformazione spirituale, vincitore del Label Europa Cinemas della XVI edizione delle Giornate degli Autori e del Premio per l’Inclusione “Edipo Re”, che sarà presentato da Giorgio Gosetti, e Silvia Jop, Direttore Artistico di Isola Edipo, insieme a Costanza Quatriglio e Alessandro Rais.

Il film di chiusura sarà “Un monde plus grand” (25 ottobre, ore 21,30), storia di una personale elaborazione di un lutto, che conterà sulla presenza della regista francese Fabienne Berthaud che introdurrà il film prima della proiezione.

Questa opportunità, ha sottolineato Alessandro Rais alla presentazione alla stampa, per la prima volta a Palermo, è nata d’intesa tra la Sicilia Film Commission, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei, e la Scuola di Cinematografia, realizzata grazie alla collaborazione dell’Institut Français e dell’Istituto Polacco di Cultura.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.