Cinisi, disabili vanno a scuola con l'auto blu del sindaco: deserta la gara per affidare il servizio :ilSicilia.it
Palermo

Era da ottobre che non frequentavano le lezioni

Cinisi, disabili vanno a scuola con l’auto blu del sindaco: deserta la gara per affidare il servizio

di
30 Gennaio 2018

E’ andata deserta la gara indetta dalla Città Metropolitana per affidare il servizio di trasporto dei disabili: da ottobre gli studenti di Cinisi e Terrasini hanno difficoltà ad andare a scuola. Ora la decisione di risolvere il problema, e per farlo a Cinisi si ricorre all’auto blu del sindaco.

“La Città Metropolitana non ha garantito il servizio ai disabili per la provincia solitamente organizza una grossa gara che è andata deserta, quindi – racconta – Marina Maltese assessore alla pubblica istruzione, edilizia scolastica e servizi sociali del comune di Cinisi – si limita a rimborsare le famiglie e delega a loro l’organizzazione del trasporto. Sono famiglie però  – spiega – che non solo vivono la tragedia di avere un ragazzo disabile ma hanno anche disagi economici fortissimi, per cui non hanno neanche il mezzo per portare i ragazzi nella scuola più vicina e quindi si è verificata la situazione incredibile dei ragazzi che rimangono a casa. E’ da ottobre che i ragazzi non vanno a scuola, pure essendo un diritto costituzionalmente garantito. Così, insieme all’assessore del comune di Terrasini Cinà, dopo una serie di incontri con la Città Metropolitana per cercare di spingere a sopperire a questa manchevolezza abbiamo risolto: per quanto riguarda i ragazzi che vanno a Palermo abbiamo fatto una sintesi fra i genitori che direttamente hanno affidato loro il servizio a un ente privato, il rimborso che ricevono dalla provincia viene devoluto a questo servizio. I ragazzi che vanno a Carini sono rimasti fuori da questa organizzazione, quindi abbiamo garantito il servizio mettendo a disposizione la macchina blu del sindaco con l’autista che tutte le mattine farà la spola tra Cinisi e Carini per cui tre ragazzi nostri che frequentano il Mustia di Carini torneranno a scuola. Questa – racconta – si pone sulla scia di un’altra iniziativa della scorsa estate quando la macchina era stata messa a disposizione dei disabili  due volte alla settimana per accompagnare i ragazzi al mare, cosa che ripeteremo anche quest’estate. Certo l’impegno preso ora è più oneroso perché giornaliero in andata e al ritorno. I ragazzi è chiaro che saranno accompagnati dai genitori che si daranno il turno”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro