"Circoli della lega dei Meridionali", sei consiglieri siciliani aderiscono al movimento civico :ilSicilia.it

ECCO I NOMI

“Circoli della lega dei Meridionali”, sei consiglieri siciliani aderiscono al movimento civico

di
31 Maggio 2020

La costruzione di un percorso politico, che abbia come obiettivo i valori identitari della nostra terra, è la leva attraverso la quale si possa realizzare il progetto per un meridione che sia volano di speranza e di riscatto per il nostro popolo e per le nostre future generazioni. Ed è proprio per questo motivo che abbiamo deciso di aderire al movimento civico dei Circoli della lega dei Meridionali. Uno spazio in cui ci riconosciamo e nel quale riteniamo di poter essere collante e valore aggiunto all’iniziativa fortemente voluta dal presidente dei Circoli, Salvatore Albelice”.

È quanto affermano il consigliere e vicepresidente della V circoscrizione di Palermo, Andrea Aiello, il consigliere della V circoscrizione Francesco Stabile, la consigliera comunale di Bagheria, Anna Zizzo, il consigliere comunale di Roccapalumba, Giuseppe Gattano, i consiglieri comunali di Contessa Entellina, Piero Di Miceli e Tiziana La Motta, nonché il consigliere comunale di Lercara Friddi, Luca Seminerio che, nel condividere questo progetto politico, annuncerà nei prossimi giorni la propria adesione.

La nostra casa – continuano i consiglieri – è quel territorio in cui da anni lavoriamo e ci confrontiamo rispetto alle problematiche che, in un momento così drammatico, devono servire da sprone nei confronti delle esigenze che i nostri concittadini, ogni giorno, ci manifestano”.

Riteniamo da sempre la politica come elemento imprescindibile di inclusione e mai di esclusione e, quindi il nostro obiettivo non è essere in antitesi ai partiti o ad altri movimenti civici, ma intraprendere, anzi, un percorso virtuoso affinché si possa costruire una visione comune, sempre a tutela di quei valori imprescindibili, di solidarietà, di legalità e di lavoro che il meridione e la Sicilia meritano”.

L’idea di rilanciare il meridione – concludono i consiglieri – in un periodo storico in cui si dà più attenzione ad aspetti sovranazionali e sempre meno all’identità locale è il nostro punto di approdo e il nostro obiettivo: quello di un gruppo di amministratori locali, il cui attaccamento alle dinamiche territoriali ci ha sempre premiato, anche a livello di consensi elettorali, e che adesso mettiamo in campo, in questa nuova avventura politica, in cui crediamo profondamente”.

Un valore aggiunto – afferma Salvatore Albelice, presidente dei Circoli della lega dei Meridionali – che premia la bontà del nostro progetto, per una squadra che diventa sempre più numerosa. Sono certo che i sette consiglieri siciliani, che hanno deciso di far parte dei ‘Circoli della Lega dei meridionali’, e ai tanti altri che siamo certi aderiranno nei prossimi giorni, sapranno svolgere al meglio il loro compito. Esprimo il mio più vivo ringraziamento per questa loro scelta e per il contributo politico che metteranno giornalmente alla nostra causa, nella certezza assoluta di vederli impegnati sul territorio. E voglio, inoltre, manifestare a tutti loro l’augurio di buon lavoro”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.