Cisl Scuola: "Ministro istruzione si scusi con gli insegnanti della Sicilia" :ilSicilia.it

IL CASO

Cisl Scuola: “Ministro istruzione si scusi con gli insegnanti della Sicilia”

11 Febbraio 2019

“Il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti dovrebbe semplicemente scusarsi pubblicamente per le sue infelici affermazioni con tutti gli operatori del sistema scolastico che al Sud, e in Sicilia, garantiscono attività e missione formativa in contesti di cronica arretratezza delle strutture scolastiche e di disagio sociale”. Cosi Francesca Bellia segretario generale Cisl Scuola Sicilia interviene dopo le parole del Ministro alla Pubblica Istruzione Bussetti sugli insegnanti del Sud.

“Purtroppo da quella frase pronunciata di fretta traspare l’esatto pensiero sul Meridione della compagine politica che sostiene il governo di cui fa parte. L’intera comunità scolastica siciliana non può non sentirsi umiliata e frustrata quando, invece di riconoscere le difficoltà e lo spirito di sacrificio, si lanciano messaggi preoccupanti e fuorvianti rispetto alle reali condizioni di fragilità e di scollamento istituzionale in cui è lasciato il sistema scolastico al Sud più che al resto del Paese” .

Bellia conclude: “Il Ministro dovrebbe sapere che il divario col resto del Paese nella scuola è il frutto dei tagli e dei ritardi di investimenti e risorse che si trascina da tempo. Una situazione che dovrebbe casomai sollecitare ancora di più un ministro della Repubblica ad assumersi gli oneri e le responsabilità che gli competono”.

 

LEGGI ANCHE:

Papatheu: “Bussetti ha offeso il Sud, si dimetta subito e vada a studiare”

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.