“Città Italiana dei Giovani 2021”: Messina si candida al concorso nazionale :ilSicilia.it
Messina

il concorso del Consiglio Nazionale Giovani

“Città Italiana dei Giovani 2021”: Messina si candida al concorso nazionale

di
1 Dicembre 2020

Il Comune di Messina si candida al concorso “Città Italiana dei giovani 2021″, indetto dal Consiglio nazionale giovani, in collaborazione con il dipartimento delle Politiche giovanili e del servizio civile universale e l’Agenzia nazionale per i giovani.

Il progetto, presentato al sindaco Cateno De Luca da Agorà giovani messinesi (Agime), gruppo di ragazzi che collabora con l’assessore alla Politiche giovanili Enzo Caruso.

Il gruppo si pone come obiettivo la creazione di una Via degli artisti attiva tutto l’anno (durante l’inverno a Largo San Giacomo – Piazza del Popolo e in estate sul Lungomare di Santa Margherita).

Con l’intento di incrementare la partecipazione di giovani, scuole e associazioni nello sviluppo delle arti, come ad esempio pittura all’aria aperta, esibizioni musicali e teatrali; cabaret, animazione per bambini, giocoleria e spettacoli di magia; esposizioni letterarie ed incontri con l’autore.

Le domande pervenute saranno vagliate da una giuria che entro la fine di quest’anno selezionerà le città finaliste, proclamando la vincitrice entro gennaio 2021.

La nostra Città – dice l‘assessore Enzo Caruso mira a diventare più inclusiva, resiliente e a misura di giovani sul modello degli obiettivi dello Sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin