Città Metropolitana: i Pupi siciliani della tradizione messinese hanno trovato casa :ilSicilia.it
Messina

il fatto

Città Metropolitana: i Pupi siciliani della tradizione messinese hanno trovato casa

di
13 Giugno 2022

Finalmente hanno trovato casa i famosi “Pupi Siciliani” della famiglia Gargano, un vero e proprio tesoro della tradizione dell’Isola.

La Città Metropolitana di Messina ha infatti siglato un protocollo d’intesa con l’Associazione “Opera dei Pupi Messinesi in memoria di Rosario Gargano” finalizzato alla realizzano di un progetto culturale di valorizzazione della tradizione dei Pupi Siciliani in particolare di quelli di scuola messinese.
Il progetto prevede la realizzazione di un “Museo stabile dei Pupi” aperto al pubblico, che sia strumento di conoscenza di un aspetto peculiare della cultura e della tradizione siciliana, ma nello stesso tempo di studio e formazione.
I locali per la realizzazione del museo, forniti dalla Città Metropolitana, sono quelli di via Oratorio San Francesco, adiacenti a Piazza Duomo, in un posto ad altissima vocazione turistica.
L’Associazione “Opera dei Pupi Messinesi in memoria di Rosario Gargano”  si farà carico dell’allestimento del museo che vedrà l’esposizione di una ricca collezione di pupi siciliani della tradizione messinese, i meno conosciuti, essendo maggiormente noti quelli palermitani e catanesi.

Nella struttura sarà allestito un piccolo teatro per la rappresentazione di spettacoli di pupi e sono previsti laboratori per la costruzione e manovrazione dei Pupi, la recitazione, la realizzazione della scenografia, la pitturazione delle teste, la lavorazione dell’ottone a sbalzo, oltre alla attività divulgativa sulla storia e sulla tradizione dei pupi siciliani  con particolare riferimento a quelli di scuola messinese.

Questo progetto vuole essere la dimostrazione di come la realizzazione di cose apparentemente complesse, a volte, si riesca a concretizzare in modo semplice e veloce e di come la Pubblica Amministrazione possa essere vicina alle esigenze dei cittadini: Il Commissario ha ritenuto importante per il patrimonio culturale del nostro territorio valorizzare i “pupi siciliani di tradizione messinese”, gli uffici si sono attivati in maniera rapida ed efficace, i locali sono stari reperiti in un luogo strategico, adatto ad ampliare l’offerta culturale ai turisti che visitano la nostra città, e finalmente i Pupi siciliani hanno trovato la loro casa”  ha dichiarato, alla fine della cerimonia di consegna dei locali,  il Commissario straordinario ing. Leonardo Santoro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.