15 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.31

Gli Assessorati regionali dell'Economia e delle Autonomie locali

Città metropolitane e liberi Consorzi comunali: attivati investimenti per 250 milioni di euro

19 Agosto 2019

Con una lettera congiunta inviata ai Sindaci metropolitani di Palermo, Catania e Messina ed ai Commissari straordinari dei liberi Consorzi comunali di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa e Trapani, gli Assessorati Autonomie locali ed Economia intervengono in forza dell’Accordo sottoscritto con il Governo nazionale nel dicembre 2018 prevedendo, fino all’importo massimo di 250 milioni di euro, il trasferimento di somme per il pagamento di rate di mutui da questi accesi per opere di manutenzione di strade e scuole, come previsto dall’art. 5 della l.r. 19 luglio 2019, n.13.

Gli enti dovranno trasmettere entro il 31 agosto 2019 all’Assessorato dell’Economia le istanze relative ad interventi con asseverazione dalle proprie Ragionerie Generali e degli Uffici Tecnici e con un cronoprogramma puntuale che giustifichi l’attualizzazione delle risorse fra il 2019 e il 2021;
ciò al fine di concentrare le risorse sugli interventi immediatamente cantierabili.

Il riparto, come stabilito dalla Conferenza Regione Autonomie locali del 6 agosto scorso, avverrà per il 50% in base alla lunghezza delle strade provinciali e, per l’ulteriore 50%, in base al numero delle classi scolastiche degli Istituti provinciali.

Si tratta di un ulteriore passo in avanti nell’attuazione dell’Accordo che abbiamo concluso con lo Stato nel dicembre scorso, che consente di mobilitare ingenti risorse per scuole e strade della Sicilia – dice il Vicepresidente ed Assessore dell’Economia della Regione Siciliana, Gaetano Armao -, investimenti da troppo tempo rinviati a causa delle scelte scellerate perpetrate sulle Province e sulle quali il Governo Musumeci ha invertito concretamente la tendenza. Occorre far presto. Ecco perché saranno valutati soltanto i progetti immediatamente cantierabili in modo da immettere a favore del tessuto imprenditoriale risorse finanziarie fresche per le quali l’Assessorato all’Economia ha definito un’operazione di attualizzazione da 250 milioni di euro con la Cassa Depositi e Prestiti. Si tratta di una prima tranche di investimenti che auspichiamo possa soddisfare le molteplici esigenze e che, se avrà successo, ci consentirà di raddoppiare, entro il prossimo anno, le risorse disponibili”.

Bernardette Grasso

Con questi fondi, frutto dell’accordo raggiunto dal Governo Musumeci e condiviso dall’intera Giunta e dall’ARS, saremo in grado di restituire serenità alle ex province – dice l’Assessore delle Autonomie locali, Bernadette Grasso -. Si tratta di una prima tranche, che gli enti potranno utilizzare per riqualificare strade e scuole. Siamo consapevoli che tali somme non sono sufficienti a risolvere in modo definitivo la complessa situazione in cui ormai da tempo versano gli enti siciliani, ma guardiamo al futuro con ottimismo e con la consapevolezza dell’importante lavoro svolto dal nostro Governo in favore dei territori”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.