Collegamento Aeroporto-stazione Fontanarossa: il 13 marzo il "battesimo" :ilSicilia.it
Catania

lavori in dirittura d'arrivo

Collegamento Aeroporto-stazione Fontanarossa: il 13 marzo il “battesimo”

di
6 Marzo 2021

Diventa realtà il collegamento tra l’aerostazione e la nuova fermata dei treni Fontanarossa, in attesa dell’inaugurazione ufficiale della stazione, e con la nuova viabilità dell’area aeroportuale la Sicilia mostra con orgoglio un intervento che segna un passo in avanti strategico di fondamentale importanza per i trasporti e l’intermodalità nell’isola.

La Sac, società di gestione dell’Aeroporto di Catania, insieme all’Azienda Metropolitana Trasporti hanno presentato nelle scorse ore l’iniziativa alla presenza del sindaco di Catania, Salvo Pogliese, con il presidente e l’Amministratore delegato di SAC, Sandro Gambuzza e Nico Torrisi, il presidente AMT, Giacomo Bellavia e il presidente della Camera di Commercio del SudEst Sicilia, Pietro Agen.

“Verrà rivista tutta la viabilità riguardante l’aeroporto – ha spiegato l’ad di Sac, Nico Torrisi -. Si andrà a rivoluzionare l’ingresso dell’uscita dall’aerostazione, e allargheremo la carreggiata facendo un’altra corsia. Stiamo rivedendo in meglio il servizio che viene fornito dalle navette, dai bus, di Amt, che faranno percorsi che per certi versi verranno allungati. La Sac si è fatto carico, con fondi propri, di approntare la strada, per circa Un milione e mezzo di euro, si sta ora ultimando la segnaletica orizzontale e verticale, ed è in atto tutta la parte riguardante il miglioramento anche dell’arredo urbano e quindi in termini di decoro dell’area in oggetto. Abbiamo fatto, come sempre, la nostra parte e ne siamo orgogliosi, a questo punto l’opera verrà inaugurata giorno 13 alla presenza di tutte le autorità e gli enti preposti che si sono impegnati per questa importante infrastruttura”. Torrisi ha anche reso noto che nelle scorse ore è stato in visita all’Aeroporto di Catania il direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta, che si è complimentato per i risultati di rilievo che si stanno registrando a Fontanarossa e per la sinergia messa in campo dai vari enti preposti.

“Abbiamo fatto tutti un grande lavoro di squadra – ha detto il sindaco di Catania, Salvo Pogliese – e si è consolidata una sinergia forte e concreta tra la Sac ed il Comune di Catania, la Città Metropolitana, ed Amt. Si sono fatte diverse riunioni in cui sono stati risolti i problemi tecnici e le complicazioni che erano di fondamentale importanza per quello che l’eventuale mancato recepimento dei correttivi avrebbe determinato. L’Aeroporto di Catania è fondamentale per tutto il bacino del Sud-est e quando finirà questa emergenza avremo un trend di crescita eccezionale. Raggiungere 10 milioni di passeggeri per questo aeroporto è stato un risultato straordinario, poi c’è stata la pandemia e ora non vediamo l’ora di ripartire e poter tornare a quei numeri. Da qui ai prossimi anni si andranno a realizzare una serie di ulteriori passaggi che potranno ammodernare ancora di più i trasporti e i collegamenti nel nostro territorio e nel 2025 ci sarà la svolta. In questi anni ci siamo dovuti scontrare anche con i freddi burocrati di Bruxelles e sono stati negati flussi di finanziamento all’aeroporto di Catania ma, a suo tempo, in Parlamento europeo abbiamo salvato un finanziamento di 358 milioni di euro. Oggi va sottolineato che la sinergia tra le Istituzioni, nel nostro territorio, sta portando a grandi risultati”.

“La nuova Fermata Fontanarossa avrà una straordinaria importanza – ha evidenziato l’assessore alle Infrastrutture, Marco Falcone -. Anche la nuova strada di collegamento con l’Aeroporto di Catania, ormai è ai dettagli. Dal 13 marzo potremo partire in treno da Messina, Caltagirone, Taormina o Siracusa, e ancora da Enna, Giarre, Acireale, Lentini, Augusta, Fiumefreddo e tante altre stazioni, per andare a prendere l’aereo. Finalmente senz’auto, per la prima volta, dopo decenni. Adesso bisogna far conoscere a tutti questa grande novità. Anche in Sicilia potremo finalmente vantare trasporti e infrastrutture come nel resto d’Italia e d’Europa. Dopo anni di nulla, in Sicilia con il Governo Musumeci si stanno realizzando le opere e pone le basi per non restare indietro. Ed un perfetto esempio arriva proprio da questo progetto di intermodalità, di importanza strategica per il collegamento ferroviario nell’isola”.

La nuova strada di collegamento tra la fermata ferroviaria Fontanarossa e l’aeroporto di Catania è in fase di completamento. Per il giorno 13 marzo, anche gli ultimi lavori saranno conclusi (già venerdì sarà completata la segnaletica orizzontale e verticale) e saremo pronti per i primi passeggeri che decideranno di arrivare in aeroporto con il treno. La strada è stata realizzata interamente con fondi della SAC (importo dei lavori Un milione 400 mila euro) e per il collegamento con l’aeroporto si utilizzeranno navette dell’Azienda Municipale Trasporti.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro